Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lunedì 26 Gennaio 2015

La straordinaria stagione 2013/14, culminata con la splendida doppietta Promozione in A1-Coppa Italia di A2, non finisce di regalare soddisfazioni, nonché riconoscimenti importanti, a Il Bisonte Firenze: la società del presidente Elio Sità e del patron Wanny Di Filippo si è aggiudicata oggi il prestigioso premio ‘Pegaso per lo sport’ 2015, il massimo riconoscimento che la Regione Toscana, in collaborazione col Gruppo toscano giornalisti sportivi Ussi e con il Coni Toscana, assegna ogni anno ad un atleta toscano o ad una società che nel corso della precedente stagione abbiano conseguito risultati particolarmente significativi, e che si siano resi protagonisti anche per etica e fair play, e nell'impegno contro la violenza nello sport. Nel corso della cerimonia tenutasi allo Spazio Reale di San Donnino, Il Bisonte è riuscito a vincere la concorrenza di campioni del calibro, fra gli altri, del maratoneta Daniele Meucci (campione europeo di maratona), della fiorettista Martina Batini (vicecampionessa mondiale di fioretto) e della nuotatrice Chiara Masini Luccetti (campionessa europea della staffetta 4x200 stile libero), e ha ricevuto il trofeo dalle mani della vice presidente della Regione Toscana Stefania Saccardi. Presenti, oltre al presidente Sità e al patron Di Filippo, l’allenatrice Francesca Vannini e tutte le giocatrici reduci dalla scorsa stagione: il capitano Federica Mastrodicasa, Beatrice Parrocchiale, Floriana Bertone, Giulia Pietrelli, Giorgia Vingaretti e Letizia Savelli, oltre a Silvia Giovannelli, adesso team manager della squadra, e all’assistente allenatore Maurizio Reali.

“Confesso di avere messo lo zampino in questa scelta – ha detto Stefania Saccardi – perché la pallavolo lo merita: è uno sport tipicamente femminile, e mi fa particolarmente piacere premiare queste ragazze, che ho seguito in tutto il loro percorso, e il loro patron Wanny, che è davvero una persona generosa. Fra l’altro, Il Bisonte è la prima squadra femminile a vincere questo premio, arrivato alla diciassettesima edizione”.

“La scorsa è stata un’annata speciale – ha commentato Wanny Di Filippo – che credo sia purtroppo irripetibile. Quest’anno comunque stiamo andando bene anche in A1, seppur con tutti i problemi dovuti all’impossibilità di allenarci nello stesso palazzetto in cui giochiamo. Ringrazio a nome di tutta la squadra e la società la Regione, l’Ussi e il Coni Toscana, e dico che queste bisontine sono davvero toste”.