Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Mercoledì 7 Gennaio 2015

C'era anche un pezzettino di Bisonte ieri al PalaFabris di Padova per l'All Star Game 2015, che ha riunito di fronte a 3500 spettatori tutte le stelle della Master Group Sport Volley Cup: nella formazione del Resto del Mondo ha ben figurato Beatrice Parrocchiale, inserita fra le migliori straniere del campionato per l'assenza di liberi non italiani in serie A1, mentre purtroppo non ha potuto presenziare Carmen Turlea, che era stata convocata ma che ha dovuto rinunciare per la febbre. Per la cronaca il Resto del Mondo, guidato dal coach di Piacenza Alessandro Chiappini, ha avuto la meglio per due set a uno sulle All Stars Italia, sulla cui panchina c'era il tecnico di Montichiari Leonardo Barbieri: il libero de Il Bisonte Firenze ha giocato il secondo parziale (vinto 25-22) e il terzo (perso 13-15), mettendosi in mostra con le sue difese e la sua qualità in ricezione in mezzo a campionesse del calibro di Frauke Dirickx, Neriman Ozsoy, Jovana Stevanovic e Kimberly Hill. “E' stata una bella esperienza – ha detto Beatrice Parocchiale - e sono molto felice di aver potuto prendere parte a questa manifestazione, dove ho avuto la possibilità di confrontarmi con grandi campionesse, italiane e straniere. Tutto ciò mi dà una carica in più per affrontare con ancora più grinta la fase finale del campionato con Il Bisonte”.