Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venerdì 7 Aprile 2017

Domani sera il Mandela Forum è pronto a vestirsi a festa: alle 20.30 Il Bisonte Firenze ospita l’Imoco Conegliano per gara uno dei quarti di finale dei play off scudetto, e l’appuntamento è storico sia per il club, che in più di quaranta anni dalla fondazione non aveva mai raggiunto un simile traguardo, che per la città, che esattamente vent’anni fa, nella stagione 1996/97, aveva centrato per la prima e ultima volta un quarto play off femminile con la Romanelli, poi eliminata da Reggio Emilia. In pochi forse in estate avrebbero immaginato un cammino del genere per Il Bisonte, che invece durante l’annata ha stabilito ogni tipo di record societario, fino a superare il primo turno dei play off con Bolzano per approdare ai quarti: adesso il compito è proibitivo, perché davanti ci sono le campionesse d’Italia dell’Imoco Conegliano che sono le logiche favorite in una serie da due su tre, ma di sicuro le bisontine non hanno nulla da perdere e potranno giocare con la mente libera da pressioni. Al Mandela in particolare la squadra di Marco Bracci è reduce da sei vittorie consecutive, e allungare la striscia avrebbe un significato clamoroso, perché permetterebbe di andare a giocarsi una incredibile qualificazione alla semifinale in casa delle avversarie, al PalaVerde, con gara due in programma a Pasquetta (lunedì 17 aprile) alle 18 e l’eventuale gara tre il giorno dopo (martedì 18 aprile) alle 20.30. Un sogno, è vero, visto che Conegliano, in attesa di giocare la final four della Champions League in casa il 22 e 23 aprile, è reduce in Italia da ventidue vittorie consecutive, ma arrivato a questo punto Il Bisonte vuole provare a divertirsi ancora, e Bracci avrà tutto il gruppo a disposizione per provare a mettere in difficoltà la corazzata del nostro campionato. La speranza è che possa esserci anche un Mandela Forum ancora più caloroso del solito, e come già con Bolzano, la società ha pensato a una promozione speciale per i suoi abbonati, visto che la tessera è scaduta con il termine della regular season: presentandosi con l’abbonamento in biglietteria, il prezzo del tagliando sarà di 7 euro, con uno scontro di 3 euro rispetto al costo normale per tutti gli altri spettatori.

EX E PRECEDENTI – Sono due le ex della sfida, ed entrambe giocano attualmente ne Il Bisonte: si tratta di Raffaella Calloni, due stagioni all’Imoco fra il 2012 e il 2014, e Marta Bechis, che a Conegliano è stata nel 2013/14 e poi la prima parte della scorsa annata, prima di trasferirsi a Firenze. I precedenti invece sono sei (tutti in A1), con una vittoria per Firenze (al Mandela Forum nell’ultima giornata dello scorso campionato) e cinque per l’Imoco.

LE PAROLE DI MARCO BRACCI – “Andiamo a giocare contro le campionesse d’Italia, che hanno dominato la regular season, e sappiamo che sono molto forti, ma noi dovremo cercare di entrare in campo con la spavalderia di una squadra che per la prima volta gioca i play off. Proveremo a dare il massimo di noi stessi, e lo faremo con un atteggiamento vincente, come abbiamo avuto fino a oggi, comunque consapevoli di affrontare un avversario fortissimo. La rosa di Conegliano è molto ampia, con tutte giocatrici di altissimo livello, quindi se non ci sarà De Kruijf cambierà poco: è una delle migliori centrali al mondo, ma l’impianto di gioco che hanno permette loro di sopperire a qualsiasi assenza”.

LE AVVERSARIE – L’Imoco Conegliano di coach Davide Mazzanti presenta una novità rispetto all’ultimo precedente, quello del 21 gennaio scorso: in posto 4 è tornata l’americana Kelsey Robinson (classe 1992), reduce da una parentesi cinese col Pechino nella prima parte della stagione dopo che l’anno scorso si era laureata campionessa d’Italia, ed mvp della serie A1, con le gialloblù. La statunitense dovrebbe far parte del 6+1 titolare difficile da ipotizzare vista la profondità del roster a disposizione di Mazzanti: l’altra banda potrebbe essere Serena Ortolani (1987), ma occhio alle recuperate Samantha Bricio (messicana classe 1994) e Carolina Costagrande (1980), mentre nella diagonale palleggiatore-opposto ci saranno probabilmente la polacca Katarzyna Skorupa (1984) e l’americana Nicole Fawcett (classe 1986). Al centro, visto l’infortunio dell’olandese Robin De Kruijf (1991), dovrebbe toccare a Raphaela Folie (1991) e Anna Danesi (1996), mentre il libero sarà Monica De Gennaro (1987).

IN TV E IN RADIO - La partita fra Il Bisonte Firenze e Imoco Conegliano sarà trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport + HD (canale 57 del digitale terrestre), e sarà poi trasmessa in differita da Tele Iride, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 96 del Digitale Terrestre), martedì sera alle 21.50 e poi venerdì in prima serata alle 21.20. Aggiornamenti live anche sulle frequenze di Radio Fiesole, grazie a Firenze Viola Super Sport.