Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 25 Febbraio 2017

@photo Riccardo Giuliani - Get Sport Media

A dieci giorni dall’ultima partita ufficiale giocata, domani Il Bisonte Firenze torna finalmente in campo per la diciannovesima giornata della Samsung Gear Volley Cup di serie A1, ospitando alle 17 al Mandela Forum la Unet Yamamay Busto Arsizio. Se le bisontine, anche a causa del rinvio del match contro Casalmaggiore, hanno avuto il tempo di eliminare un po’ di tossine dopo il ciclo terribile che le aveva viste protagoniste di quattro tie break su sei gare giocate nel 2017, al contrario le farfalle hanno disputato nel frattempo altre due partite, domenica scorsa contro Scandicci e mercoledì a Minsk in Coppa Cev. L’eventuale stanchezza per gli impegni ravvicinati e la lunga trasferta bielorussa è stata però ripagata da due vittorie importanti, che hanno rilanciato la Yamamay in classifica (ora è sesta a – 1 dalla Savino Del Bene) e le hanno permesso di passare il turno in Europa: vietato quindi pensare a una squadra affaticata, anzi, coach Mencarelli ha anche recuperato due giocatrici importanti come Stufi e Vasilantonaki, e vorrà pure vendicare il 3-0 dell’andata al PalaYamamay. Il Bisonte quindi dovrà giocare un’altra partita perfetta per portare a casa dei punti, che fra l’altro potrebbero anche rivelarsi decisivi: se stasera Montichiari perderà 3-0 o 3-1 contro Conegliano, domani Firenze potrebbe già festeggiare la salvezza in caso di successo per 3-0 o 3-1. Discorsi che per adesso non interessano coach Bracci, che ha sfruttato questi dieci giorni per lavorare intensamente sia dal punto di vista fisico che tecnico-tattico, sfruttando anche l’allenamento congiunto di mercoledì contro lo Scandicci: domani dovrà fare a meno della sola Repice, ancora alle prese con un problema al piede, ma per il resto avrà tutto il gruppo a disposizione per non interrompere la striscia di quattro partite consecutive in cui Il Bisonte ha conquistato punti.

EX E PRECEDENTI – L’unica ex della sfida è il capitano de Il Bisonte Raffaella Calloni, che giocò a Busto Arsizio per tre stagioni, in A2, fra il 2002 e il 2005. I precedenti invece sono cinque, con la Yamamay che si è imposta quattro volte (due su due in casa de Il Bisonte, a Colle Val d’Elsa nella A1 2014/15 e al Mandela Forum nella A1 2015/16) e Firenze che ha vinto l’ultimo confronto, quello del 4 dicembre scorso a Busto.

LE PAROLE DI MARCO BRACCI – “Quella di domani sarà sicuramente una partita non facile, anche perché loro vengono da due gare giocate molto bene e avranno il morale alto: è vero, probabilmente mercoledì in Bielorussia avranno accumulato un po’ di stanchezza, ma hanno passato il turno e quando si vince, psicologicamente si ha un bel vantaggio. Noi dovremo giocare con molta attenzione, cercando di crearci molti contrattacchi e difendendo molto, ma nello stesso tempo dovremo riuscire a mettere in difficoltà la loro ricezione con la nostra battuta. E poi non si può negare che sarà una partita molto importante anche per la classifica: chi è dietro continua a conquistare punti, come del resto abbiamo fatto noi, il campionato rimane avvincente e questo ci deve dare gusto ma anche spronare”.

LE AVVERSARIE – La Unet Yamamay Busto Arsizio di coach Marco Mencarelli, non ha apportato modifiche rispetto all’andata, e anche a livello di 6+1 titolare dovrebbe schierarsi allo stesso modo: la diagonale palleggiatore-opposto sarà formata da Noemi Signorile (classe 1990) e da Valentina Diouf (1993), mentre al centro insieme a Giulia Pisani (1992) potrebbe rientrare dopo l’infortunio Federica Stufi (1988), con Beatrice Berti (1996) comunque in standby. Le due schiacciatrici saranno presumibilmente la dominicana Brayelin Martinez (1996) e Valentina Fiorin (1984), con la greca Anthi Vasilantonaki (1996) comunque in rampa di lancio, mentre nel ruolo di libero la polacca Agata Witkowska (1989) sembra favorita su Ilaria Spirito (1994).

IN TV E IN RADIO - La partita fra Il Bisonte Firenze e Unet Yamamay Busto Arsizio sarà trasmessa in diretta streaming da LVF TV (www.lvftv.com), la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile: il match sarà visibile agli abbonati in HD, con la telecronaca di Fabio Ferri e il commento tecnico di una ex campionessa come Silvia Croatto, e sarà poi trasmesso in differita da Tele Iride, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 96 del Digitale Terrestre), mercoledì pomeriggio intorno alle 16 e poi venerdì in prima serata alle 21.20. Aggiornamenti live anche sulle frequenze di Radio Fiesole, grazie a Firenze Viola Super Sport.