Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 7 Marzo 2015

Scavallato il secondo e ultimo week end di sosta della stagione, Il Bisonte Firenze si prepara ad affrontare il rush finale del campionato con la mente abbastanza libera, e con l’intento di togliersi qualche altra soddisfazione in una prima stagione di A1 già comunque più che positiva. In estate la società aveva chiesto al suo gruppo una salvezza tranquilla, obiettivo che da un paio di giornate è già praticamente ipotecato, ma che domani, al termine del quartultimo turno, potrebbe addirittura diventare matematicamente centrato: al momento, i punti di vantaggio sulla penultima, Forlì, sono 12, e per avere la certezza algebrica di evitare i play out già da domani sera, dovrebbero diventare 14. Ecco quindi che battere al Mandela Forum la Nordmeccanica Rebecchi Piacenza (fischio d’inizio alle 18) potrebbe essere sufficiente, visto che Forlì ha un match durissimo a Conegliano. Fra il dire e il fare però ovviamente c’è la forza delle avversarie, quinte in classifica e reduci da due belle vittorie contro Urbino e Bergamo: le campionesse d’Italia in carica hanno da poco cambiato allenatore, con Gaspari che ha preso il posto di Chiappini, ma rimangono una squadra di altissimo livello, che si è anche rinforzata con l’arrivo di Kozuch e Cardullo. Piacenza però evoca anche uno dei più bei ricordi di questa stagione per Il Bisonte, che all’andata riuscì ad espugnare il PalaBanca per 3-1 al termine di una partita praticamente perfetta: domani la squadra di Francesca Vannini, che è al completo nonostante una settimana costellata dai malanni di stagione, proverà a ripetersi, conscia della difficoltà dell’impegno ma al tempo stesso vogliosa di regalare una bella gioia ai propri tifosi. Il match sarà un incrocio particolare per le ex piacentine Carmen Turlea e Alessandra Petrucci, ma anche per Raffaella Calloni, allenata per due anni a Conegliano dal coach avversario Marco Gaspari.

LE PAROLE DI FRANCESCA VANNINI – “La partita di domani sarà difficile, perché loro avranno voglia di riscatto dopo aver perso all’andata, e poi dovranno cercare di vincere anche per mantenere la loro classifica in vista dei play off: Piacenza quindi arriverà a Firenze con una grande fame di punti, ma noi cercheremo comunque di fare una buona prestazione. In settimana, al di là dei malanni, abbiamo lavorato discretamente, e anche se la sconfitta di Montichiari ci ha allontanato dai play off, credo che la nostra squadra debba sempre scendere in campo per dare il massimo: queste ultime quattro partite andranno affrontate con il massimo della determinazione, perchè più punti faremo e meglio sarà, poi vedremo se ci salveremo matematicamente già domani ed eventualmente dove arriveremo”.

LE AVVERSARIE – La Nordmeccanica Rebecchi Piacenza ha parzialmente cambiato volto rispetto all’andata, a partire dalla guida tecnica: adesso in panchina c’è Marco Gaspari, subentrato da meno di un mese ad Alessandro Chiappini e reduce da due splendide stagioni a Conegliano. E’ nuovo anche il libero, la nazionale azzurra ed ex campionessa del mondo Paola Cardullo (1982), proveniente da Forlì, mentre per il resto il sestetto titolare dovrebbe essere formato da una diagonale palleggiatrice-opposto tutta belga, con Frauke Dirickx (1980) e Lise Van Hecke (1992), dalle due schiacciatrici Indre Sorokaite (1988) e Chiara Di Iulio (1985), e dalle due centrali Arielle Wilson (americana classe 1989) e Manuela Leggeri (1976), visto l’infortunio che ha fermato la dominicana Annerys Victoria Vargas Valdez. In rampa di lancio però c’è anche il martello tedesco Margareta Anna Kozuch (1986), arrivata a metà febbraio dallo Shanghai e pronta a partire titolare in posto 4 o in posto 2 dopo le prime due apparizioni dalla panchina.

IN TV - La partita fra Il Bisonte Firenze e Nordmeccanica Rebecchi Piacenza sarà trasmessa in differita da Antenna 5, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 72 del Digitale Terrestre), lunedì alle 20, martedì alle 12 e mercoledì alle 7.30.