Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venerdì 16 Febbraio 2018

@photo 3MMEDIA.IT

SAVINO DEL BENE SCANDICCI 1

IL BISONTE FIRENZE 3

 

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Carlini 2, Samadova 6, Bianchini 9, Adenizia 5, Di Iulio I., Merlo (L1), Papa 3, Mancini 6, Haak 16, Bosetti 6, Ferrara (L2), De La Cruz 4. All. Parisi.

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 22, Alberti 4, Bonciani 1, Santana 11, Di Iulio C. 3, Parrocchiale (L), Ogbogu 7, Pietrelli 3, Miloš Prokopić 8, Tirozzi 6, Dijkema 1. All. Caprara.

Parziali: 17-25, 25-22, 22-25, 18-25.

Il Bisonte sfrutta la pausa del campionato per giocare un’utilissima e interessante amichevole a Scandicci contro la Savino Del Bene, e di fronte a un centinaio di spettatori supera la terza forza del campionato con un bel 3-1: le bisontine hanno giocato a un buon livello per tutti e quattro i set, e Caprara ha approfittato dell’occasione per ruotare tutte le giocatrici a sua disposizione e per tenere alto il ritmo partita, anche in un week end privo di impegni ufficiali, ottenendo segnali importanti in vista della ripresa del campionato contro Modena.

Caprara parte con Dijkema in regia, Sorokaite opposto, Santana e Tirozzi in banda, Alberti e Ogbogu al centro e Parrocchiale libero, mentre Parisi, con Arrighetti a riposo precauzionale, risponde con Carlini in palleggio, Haak opposto, De La Cruz e Bosetti schiacciatrici laterali, Adenizia e Mancini al centro e Merlo libero.

L’inizio è equilibrato, poi Il Bisonte trova diverse possibilità in contrattacco grazie alla crescita in difesa e sale sul 10-12 con un paio di punti di Ogbogu: il pallonetto di Santana vale il + 3 e time out Parisi (13-16), il muro di Sorokaite su Haak il 13-19 e l’ingresso di Bianchini al posto della svedese, poi è Santana a chiudere con un gran lungolinea (17-25).

L’inerzia è de Il Bisonte anche nel secondo set (0-3), Scandicci ci prova ma il gioco di Dijkema è vario e le attaccanti sono efficaci, con Santana che mette giù l’8-14: Parisi prova il doppio cambio con Isabella Di Iulio e Bianchini per Haak e Carlini, la Savino si avvicina sul 16-17 con Bosetti e poi pareggia con Bianchini al termine di uno scambio lunghissimo (18-18), con Caprara che chiama time out. L’emorragia continua (20-18), poi Firenze riesce a rientrare (21-21) e si gioca punto a punto, ma De La Cruz chiude 25-22.

Nel terzo ci sono Milos e Chiara Di Iulio per Alberti e Tirozzi da una parte e Samadova e Isabella Di Iulio per De La Cruz e Carlini dall’altra, e il primo allungo è de Il Bisonte con Sorokaite, Santana e Milos (5-11): stavolta la Savino (nonostante gli ingressi di Carlini, Bianchini e Papa) non riesce a rientrare, anzi Firenze scappa ulteriormente con Chiara Di Iulio (11-19), anche se poi subisce una rimonta firmata dal turno in servizio di Bianchini (18-22) che costringe Caprara a chiamare time out. Scandicci arriva fino al 20-22, ma poi Il Bisonte riparte e chiude col pallonetto di Sorokaite (22-25).

Nel quarto ci sono Bonciani, Pietrelli e Alberti per Dijkema, Santana e Ogbogu da una parte e Papa, Bianchini e Ferrara per Bosetti, Haak e Merlo dall’altra, e la partenza delle bisontine è ancora ottima (0-6): la Savino reagisce e si avvicina con Adenizia (12-13), Il Bisonte poi riallunga con Chiara Di Iulio e il muro di Milos su Adenizia (17-22), fino a chiudere con Sorokaite (18-25).

LE PAROLE DI GIOVANNI CAPRARA – “Sono contento perché abbiamo giocato una buona partita, sbagliando poco, e abbiamo fatto vedere un gioco abbastanza buono, soprattutto nel primo set: nel secondo siamo calati un po’ in attacco, però in generale sono soddisfatto perché abbiamo dato continuità e ho potuto concedere minutaggio a tutti i giocatori. Abbiamo deciso di giocare un’amichevole e non un allenamento congiunto, per mantenere un bel ritmo partita, e devo dire che va bene così”.