ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB - IL BISONTE FIRENZE 3-1 (19-25 25-23 25-20 25-17)

ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB: Stigrot 18, Cecconello 10, Klimets 28, Pamio 12, Trnkova 6, Bugg, Venturi (L), Rebora, Arciprete. Non entrate: Avenia, Papa, Decortes, Bucci (L). All. Saja.

IL BISONTE FIRENZE: Belien 7, Cambi, Sorokaite 13, Sylves 6, Nwakalor 26, Van Gestel 9, Panetoni (L), Knollema 3, Graziani 3, Enweonwu 1, Bonciani. Non entrate: Lapini, Golfieri (L), Diagne. All. Bellano.

ARBITRI: Merli, Vagni. NOTE - Spettatori: 750, Durata set: 23', 27', 27', 24'; Tot: 101'.

Muri punto: Roma 8,Il Bisonte 11 ; Ace: Roma 4,Il Bisonte 6, % ricezione positiva: Roma 52%, Il Bisonte 58% ; MVP Klimets Hanna.

 

L’Acqua e Sapone Roma Volley Club ferma la corsa delle bisontine, reduci da tre vittorie consecutive, imponendosi con il risultato di 3-1 nella suggestiva cornice del Pala Eur di Roma davanti al proprio pubblico.

Massimo Bellano parte con Cambi in regia, Nwakalor opposto, Van Gestel e Sorokaite in banda, Sylves e Beliën al centro e Panetoni libero, mentre Saja risponde con Bugg in regia e Klimets in diagonale, Cecconello e Trnkovà al centro, Pamio e Strigot in banda e Venturi libero.

Apre i giochi Nwakalor con una super pipe, pronta risposta di Roma dal centro prima e di banda poi (5-3). Ace di Nwakalor, muro di Van Gestel e bellissimo primo tempo di Belien (5-7). Bene Van Gestel e Sorokaite in attacco, ancora un ace (7-11) e Saja ferma il gioco. Le wolves rientrano in campo determinate ed è il +4 che fa tremare le bisontine (11-11). Nwakalor da seconda linea poi Belien vincente dai nove metri (11-13), le romane sono in scia e sul 14-17 arriva il secondo time out tecnico. Panetoni show e Firenze avanti di cinque lunghezze (16-21). Sylves doppio punto e regala il set point, annullato da Roma. Rebora sbaglia dai nove metri e il primo set è di Firenze (19-25).

Secondo set partenza titubante con le padrone di casa che spingono dai nove metri (5-5), poi Nwakalor e Cambi suonano la carica (8-10). Belien fermata dal muro di Strigot, Sorokaite riprende le redini ed è efficace in diagonale (11-13). Cecconello vincente dai nove metri, errore in attacco di Nwakalor, l’inerzia cambia (15-13) e Bellano ferma le sue. Sorokaite mette fine al break con una bella diagonale, ma Pamio trova un muro che vale oro e ferma Nwakalor (16-14). Klimets aggressiva da seconda linea (18-15) seconda pausa tecnica. Il monster block di Van Gestel è da paura, entrano Bonciani e Enweonwu ma sono troppi gli errori per il Bisonte, Roma è decisiva e conquista il set point con la parallela di Pamio (24-21). Annullano le fiorentine con il murone di Sorokaite, Saja ferma le sue, ancora Sorokaite a segno ma una super Klimets chiude con veemenza (25-23).

Nel terzo set ripartono aggressive le bisontine (1-4), Klimets accorcia (3-4). Scambio lungo e di qualità ottima Panetoni in ricostruzione e Nwakalor trova la diagonale del +2 ma Roma non lascia respiro (8-6). Entra Knollema su Van Gestel e va subito a segno con due mani out (9-9). Si procede a braccetto fino al 15-15, Knollema alza la voce e il monster-block del 16-16 rende ancora più avvincente la gara. Wolves aggressive (18-16) e Bellano ferma il gioco. Pamio e Klimets proteggono il vantaggio acquisito (21-18). Venturi prende tutto e Klimets è un vero tornado. Graziani su Sylves, ferma subito la protagonista (22-19), ma Trinkova torna a muovere il tabellino con un anticipo, Pamio al servizio fa male e regala il set point poi finalizzato da Strigot che porta le sue in vantaggio 2-1.

Nel quarto e decisivo set Bellano riparte con Graziani su Sylves, le lupe subito vincenti (5-2), prova a suonare la carica Van Gestel ma le giallorosse mantengono il cuscinetto di vantaggio e Bellano richiama le bisontine sul +4 Roma (12-8). Bonciani e Enweonwu dentro per Sorokaite e Cambi, ma l’inerzia non cambia e Stigrot e Klimet trascinano (16-10). Roma domina sulle ali dell’entusiasmo, Firenze ha perso la bussola. Bellano manda nel quadrato Knollema, rientrano Cambi e Nwakalor ma è black out (22-13) ed in campo pare esserci solo Roma, trascinata dal proprio pubblico. Nwakalor tenta il tutto per tutto, Graziani trova l’ace (22-16) e il coach delle romane chiede subito time out e l’anticipo prima e il murone poi di Trinkova valgono il match point sigillato da un’ottima Pamio che trova il primo successo stagionale in casa.

 

PROSSIMO TURNO (07-11-2021 17:00)


Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano - Unet E-Work Busto Arsizio (06-11-2021 18:00)
Igor Gorgonzola Novara - Bosca S.Bernardo Cuneo (07-11-2021 19:30)
Savino Del Bene Scandicci - Vero Volley Monza
Reale Mutua Fenera Chieri - Acqua & Sapone Roma Volley Club (06-11-2021 20:30)                                                 Il Bisonte Firenze - Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore (06-11-2021 17:00)
Bartoccini-Fortinfissi Perugia - Volley Bergamo 1991 (06-11-2021 18:30)
Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia - Delta Despar Trentino


CLASSIFICA – SINTETICA

Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano 14; Igor Gorgonzola Novara 11; Savino Del Bene Scandicci 11; Unet E-Work Busto Arsizio 10; Reale Mutua Fenera Chieri 9; Il Bisonte Firenze 9; Vero Volley Monza 8; Volley Bergamo 1991 6; Acqua & Sapone Roma Volley Club 6; Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore 6; Bosca S.Bernardo Cuneo 5; Delta Despar Trentino 4; Bartoccini-Fortinfissi Perugia 3; Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia 3.

 

LE PAROLE DI MASSIMO BELLANO

“In prima analisi credo che dopo un primo set giocato con una bella qualità poi sono calati soprattutto i fondamentali di battuta e ricezione. Loro sono riusciti a giocare molto con la palla in testa sviluppando bene le loro trame e rendendo complicata la nostra fase punto. Di contro noi abbiamo fatto fatica a tenere vicino a rete con il nostro primo tocco di ricezione e giocare tanto con la palla alta alla lunga è diventato faticoso e ci ha fatto perdere contatto con Roma che ha giocato una partita di ottima fattura. Complimenti a loro e noi analizzeremo bene le cose che non hanno funzionato preparandoci subito alla prossima gara."

IT'S COMING TO ROME
VOGLIA DI RISCATTO