Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 10 Febbraio 2018

Il Bisonte Firenze è pronto ad affrontare l’ennesimo esame di maturità della sua stagione: domani alle 17 è in programma la trasferta del PalaYamamay di Busto Arsizio contro la Unet E-Work, valida per la diciannovesima giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di serie A1, e la squadra di Giovanni Caprara ci arriva dopo l’ottimo successo casalingo contro Bergamo, che le ha fatto guadagnare punti importanti sia in ottica play off che in ottica salvezza. Il campionato però si sta rivelando sempre più equilibrato, e alle spalle delle bisontine nessuno è intenzionato a mollare: la Pomì, nona, è distante tre punti, mentre Bergamo e Legnano sono penultime a – 5, e dunque ogni passo falso potrebbe costare caro. Ecco perché domani Il Bisonte, reduce da cinque sconfitte di fila in trasferta, dovrà provare a invertire il trend esterno e a tornare con qualche punto anche da Busto Arsizio: la squadra cresce giorno dopo giorno sotto la guida di coach Caprara, sia a livello di gioco che di sicurezze, e si prepara ad affrontare a ranghi completi la Unet, dopo che fra l’altro in settimana è arrivata anche la visita del ct della nazionale azzurra Davide Mazzanti. Dall’altra parte invece c’è una Unet che giovedì sera è scesa in campo in Cev Cup, venendo eliminata dalle fortissime turche dell’Eczacibasi, e che nel girone di ritorno ha accusato un piccolo calo, con cinque sconfitte e solo due vittorie: guai però a pensare a una squadra affaticata o più abbordabile, perché le Farfalle rimangono pur sempre la quarta forza del campionato, grazie a un ottimo gioco e alle prestazioni di campionesse come Diouf e Bartsch.

EX E PRECEDENTI – Non ci sono ex né da una parte né dall’altra. I precedenti invece sono sette, tutti in A1, con Busto Arsizio che si è imposto per cinque volte e Il Bisonte due (di cui una al PalaYamamay, per 3-0, nella scorsa stagione).

LE PAROLE DI GIOVANNI CAPRARA – “Giochiamo contro una squadra che ha fatto molto bene fino ad adesso, quindi il livello si alza. Dovremo essere molto bravi in attacco e avere molta pazienza, perché Busto è una squadra che difende tantissimo, ma soprattutto dovremo essere molto più bravi rispetto al solito a difendere: Diouf e Bartsch, ma anche Gennari, sono difficilmente murabili, sia per la varietà dei loro colpi che per la potenza e per l’altezza, per cui sarà fondamentale difendere molto e questo non è certamente il fondamentale in cui ci esprimiamo meglio. Sotto questo aspetto la partita un po’ mi preoccupa, ma continuo a vedere un gruppo che lavora molto bene in allenamento, quindi affronteremo la gara in maniera serena, consapevoli dei nostri limiti ma anche dei nostri pregi”.

LE AVVERSARIE – La Unet E-Work Busto Arsizio di coach Marco Mencarelli dovrebbe schierarsi con il suo classico 6+1 titolare: la diagonale palleggiatore-opposto sarà formata da Alessia Orro (classe 1998) e da Valentina Diouf (1993), mentre al centro dovrebbero giocare Federica Stufi (1988) e Beatrice Berti (1996), anche se nelle ultime partite ha trovato spazio pure Alexandra Botezat (1998). Le due schiacciatrici saranno presumibilmente la statunitense Michelle Bartsch (1990) e Alessia Gennari (1991), mentre nel ruolo di libero giocherà Ilaria Spirito (1994).

IN TV - La partita fra Unet E-Work Busto Arsizio e Il Bisonte Firenze sarà trasmessa in diretta streaming da LVF TV (www.lvftv.com), la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile visibile agli abbonati in HD. La gara sarà poi trasmessa in differita da Tele Iride, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 96 del Digitale Terrestre), martedì alle 22.20 e poi venerdì in prima serata alle 21.20.