Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Mercoledì 12 Novembre 2014

Ieri gli allenamenti de Il Bisonte Firenze sono ripresi a San Casciano con un mix di sensazioni: da una parte l'entusiasmo per aver conquistato il primo storico punto in serie A1 in casa di una big come Novara, dall'altra la preoccupazione per il patron Wanny Di Filippo, sempre ricoverato a Modena in condizioni stabili. Nessun intoppo comunque nella preparazione della squadra, che domenica alle 18 affronterà la Foppapedretti Bergamo al Mandela Forum.

Intanto, dopo la seconda giornata di serie A1, le statistiche di squadra dicono che Il Bisonte San Casciano è settimo per numero di ace (6), insieme a Busto Arsizio, Modena e Piacenza, in una classifica guidata da Busto Arsizio e Bergamo con 12, e sesto per numero di muri (16), insieme a Scandicci e Forlì, in una classifica guidata da Novara con 26. A livello individuale Carmen Turlea è la giocatrice più prolifica de Il Bisonte con 35 punti, settima in una classifica generale guidata da Emiliya Nikolova di Conegliano (43), seguita da Neriman Ozsoy, sempre di Conegliano (42) e da Lise Van Hecke di Piacenza con 41. La seconda realizzatrice de Il Bisonte è Rita Liliom, ventesima con 24 punti, mentre la centrale più prolifica fra le azzurrine è Floriana Bertone, venticinquesima generale con 23 punti e quinta 'cannoniera' nel suo ruolo in una classifica guidata da Ekaterina Lyubushkina di Busto Arsizio con 32. La prima per numero di muri è Jovana Stevanovic di Casalmaggiore con 11, con Floriana Bertone che è ottava con 6 e prima fra le azzurrine. Ekaterina Lyubushkina di Busto Arsizio è in testa anche alla speciale classifica degli ace con 6, con Rita Liliom che è sesta con 3 e prima de Il Bisonte. A livello di coppie di centrali, quella de Il Bisonte (Bertone e Calloni) è al quarto posto per punti realizzati (37), dietro a quella di Novara (Chirichella e Guiggi), prima con 47, a quella di Busto Arsizio (Lyubushkina-Pisani), seconda con 44, e a quella di Casalmaggiore (Stevanovic-Gibbemeyer), terza con 43.