Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Mercoledì 25 Novembre 2015

E’ il Mandela Forum il teatro settimanale degli allenamenti che porteranno Il Bisonte Firenze al primo anticipo televisivo della sua stagione, quello di sabato 28 novembre alle 20.30 contro la Unendo Yamamay Busto Arsizio (diretta su Rai Sport 1), in programma proprio nell’impianto fiorentino. La squadra di Francesca Vannini ha ripreso la preparazione ieri, e proseguirà con le sedute fino all’ultima sgambata di sabato mattina.

Intanto, dopo la settima giornata di serie A1, le statistiche di squadra dicono che Il Bisonte Firenze è ottavo per numero di ace (26), in una classifica guidata da Piacenza con 43, e undicesimo per numero di muri vincenti (43), in una classifica guidata da Casalmaggiore con 77. A livello individuale Carmen Turlea è la giocatrice più prolifica de Il Bisonte con 95 punti, dodicesima in una classifica generale guidata da Berenika Tomsia di Montichiari (149), seguita da Floortje Meijners di Piacenza, seconda con 147, e da Samanta Fabris di Novara, terza con 130. La seconda realizzatrice fra le bisontine è Tereza Vanzurova, ventesima con 80 punti, mentre la centrale più prolifica di Firenze è Nadja Ninkovic, trentasettesima generale con 58 punti nonchè nona 'cannoniera' nel suo ruolo in una classifica guidata da Yvon Belien di Piacenza con 87, davanti a Rachael Alexis Adams di Conegliano, seconda con 83, e a Laura Heyrman di Modena, terza con 79. Jovana Stevanovic di Casalmaggiore è in testa alla classifica generale dei muri vincenti con 33, con Raffaella Calloni che è nona con 16 e prima delle bisontine. Floortje Meijners di Piacenza è invece prima nella speciale classifica degli ace con 16, con Tereza Vanzurova undicesima con 7 e prima di Firenze. A livello di coppie di centrali, quella de Il Bisonte (Ninkovic e Calloni) è al sesto posto per punti realizzati (109), in una graduatoria guidata da quella di Piacenza (Belien-Bauer) con 165, davanti a quella di Casalmaggiore (Stevanovic-Gibbemeyer), seconda con 121, e a quelle di Modena (Heyrman-Folie) e Conegliano (Adams-Arrighetti), terze a pari merito con 119.