Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 6 Ottobre 2018

@photo Andrea Baratella per Get Sport Media

IL BISONTE FIRENZE 1

POMI’ CASALMAGGIORE 3

 

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 10, Alberti 4, Lari ne, Bonciani 1, Venturi (L1), Degradi 15, Lepri (L2) ne, Candi 11, Vannini 3, Lapini, Popović ne, Ceccatelli. All. Caprara.

POMI’ CASALMAGGIORE: Mio Bertolo 9, Spirito (L), Lussana, Marcon 5, Bosetti 2, Radenković 1, Arrighetti ne, Carcaces 8, Kąkolewska 11, Pincerato 2, Cuttino 28. All. Gaspari.

Parziali: 25-17, 18-25, 12-25, 20-25.

Nella seconda semifinale del Memorial "Brambilla - Verga" di Ostiano, Il Bisonte Firenze cade con la Pomì Casalmaggiore per 1-3, vincendo alla grande il primo set ma poi cedendo alla distanza di fronte a una squadra più vicina alla sua versione definitiva rispetto a quella di coach Caprara. Domani alle 15.30 Il Bisonte giocherà la finale per il terzo posto contro un’altra prossima rivale in A1, la Banca Valsabbina Millenium Brescia, mentre la finale delle 18 sarà fra Pomì e Zanetti Bergamo.

Coach Caprara, ancora privo di Parrocchiale, Dijkema, Santana e Lippmann, schiera inizialmente Bonciani in palleggio, Vannini opposto, Alberti e Candi al centro, Degradi e Sorokaite in posto quattro e Venturi libero, mentre Gaspari, senza le nazionali Gray e Rahimova, risponde con Radenković in regia, Cuttino opposto, Bosetti e Carcaces schiacciatrici laterali, Kąkolewska e Mio Bertolo al centro e Spirito libero.

Il Bisonte nel primo set parte forte, ed è Sorokaite ad aprire i giochi (3-0), poi Kąkolewska sigla il 4-5, ma la stessa Sorokaite manda Firenze prima sull'11-8 e poi sul 14-8 con un muro. Cuttino (nove punti nel set) prova ad accorciare (15-12), ma le bisontine sono attente e Sorokaite (sei punti come Degradi) chiude la frazione 25-17.

Nel secondo l’equilibrio regna fino all’11-10, poi la Pomì scappa con Cuttino e Kąkolewska ed è proprio la polacca a chiudere 18-25.

Nel terzo Gaspari inserisce Pincerato per Radenković e Marcon per Bosetti, e Casalmaggiore scappa subito sul 3-11: Caprara chiama time out, Degradi cerca di trascinare le compagne, ma il gap è incolmabile e un muro di Kąkolewska regala il 12-25 alla Pomì.

Nel quarto la partita torna equilibrata (9-9), la fast di Alberti e la pipe di Degradi valgono il 14-15, ma Mio Bertolo ristabilisce le distanze (15-18), e Il Bisonte pur lottando non riesce a rimarginare, con il muro di Pincerato che vale il 20-25.