Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Giovedì 25 Febbraio 2016

Prosegue il lavoro de Il Bisonte Firenze in vista della trasferta di domenica contro la Unendo Yamamay: oggi è in programma una doppia seduta, domani sera allenamento tecnico, mentre sabato all’ora di pranzo andrà in scena la rifinitura, al termine della quale la squadra partirà in pullman in direzione Busto Arsizio. Domenica mattina invece il gruppo assaggerà il taraflex del PalaYamamay, dove alle 18 prenderà il via la sfida con le Farfalle.

Intanto, dopo la ventesima giornata di serie A1, le statistiche di squadra dicono che Il Bisonte Firenze è decimo per numero di ace (65), in una classifica guidata da Casalmaggiore con 98, e tredicesimo e ultimo per numero di muri vincenti (123), in una classifica guidata da Casalmaggiore con 210. A livello individuale Carmen Turlea rimane la giocatrice più prolifica de Il Bisonte con 305 punti, ottava in una classifica generale guidata da Berenika Tomsia di Montichiari (375), seguita da Karsta Lowe di Busto Arsizio, seconda con 345, e da Samanta Fabris di Novara, terza con 337. La seconda realizzatrice fra le bisontine è Tereza Vanzurova, ventinovesima con 192 punti, mentre la centrale più prolifica di Firenze è Raffaella Calloni, trentottesima generale con 162 punti nonchè decima 'cannoniera' nel suo ruolo in una classifica guidata da Rachael Alexis Adams di Conegliano con 237, seguita da Jovana Stevanovic di Casalmaggiore, seconda con 227, e da Laura Heyrman di Modena, terza con 217. La Stevanovic è invece in testa alla classifica generale dei muri vincenti con 82, con Raffaella Calloni che è decima con 40 e prima delle bisontine. Katarina Barun-Susnjar di Bergamo è invece prima nella speciale classifica degli ace con 30, con Tereza Vanzurova ventitreesima con 14 e prima di Firenze. A livello di coppie di centrali, quella de Il Bisonte (Calloni e Krsmanovic) è al tredicesimo e ultimo posto per punti realizzati (226), in una graduatoria guidata da quella di Piacenza (Bauer-Belien) con 400, davanti a quella di Casalmaggiore (Stevanovic-Gibbemeyer), seconda con 398, e a quella di Modena (Heyrman-Folie), terza con 395.