Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Martedì 13 Giugno 2017

Il Bisonte Firenze completa il suo reparto delle centrali con l'ingaggio della nazionale croata Ivana Milos Prokopic, classe 1986, proveniente dalla squadra turca del Bursa BB ma con un passato in Italia con Forlì e Novara. Al centro Marco Bracci avrà quindi a disposizione tre giocatrici di grande livello: Milos va ad aggiungersi a Tapp e Alberti, e arriva con un curriculum di tutto rispetto, nel quale spiccano le tre Challenge Cup vinte coi club e i due mondiali giocati con la Croazia, che la rendono una giocatrice dalla invidiabile esperienza anche a livello internazionale. Dall'alto dei suoi 187 cm, Ivana sa essere devastante sia a muro che in attacco, e arriverà a Il Bisonte forte di una estate da protagonista con la nazionale: oggi Ivana Milos, reduce dalle qualificazioni ai mondiali purtroppo fallite con la sua Croazia, ha raggiunto Firenze per un primo assaggio del suo nuovo club, poi tornerà in patria per preparare gli Europei di settembre.

LA CARRIERA DI IVANA MILOS PROKOPIC - Ivana Milos Prokopic nasce a Fiume, in Croazia, il 7 marzo 1986, e a 15 anni entra a far parte della squadra della sua città, lo Zok Rijeka, che milita nella massima serie croata: in nove stagioni (dal 2001 al 2010), vince quattro campionati e cinque Coppe di Croazia, e nel frattempo compie anche tutta la trafila delle nazionali giovanili, conquistando la medaglia d'oro agli Europei Under 18 del 2003, per poi debuttare nella nazionale maggiore con la quale si prende subito il bronzo ai Giochi del Mediterraneo del 2009. Nel novembre del 2010 partecipa al mondiale in Giappone con la Croazia, poi si trasferisce per la prima volta all'estero, firmando con l'Iqtisadci Baku, mentre nella stagione successiva rimane nel campionato azero ma passa alla Lokomotiv Baku, con cui vince la sua prima Challenge Cup. Nel 2012 sbarca per la prima volta in Italia con il Volley 2002 Forlì Bologna, in A1, poi l'anno dopo passa alla Igor Gorgonzola Novara, sempre in A1, mentre nel 2014, dopo aver giocato il suo secondo mondiale con la Croazia proprio nel nostro paese, lascia l'Italia per approdare in Turchia, al Bursa BB: nella prima stagione conquista la sua seconda Challenge Cup, poi si trasferisce nell'altra squadra della città, il Nilufer, ma nel 2016 torna al Bursa BB, in tempo per vincere un'altra Challenge Cup prima di accettare il ritorno in Italia con Il Bisonte Firenze.

LE PAROLE DI IVANA MILOS – “Ero già stata in Italia e mi era piaciuto molto: dopo tre stagioni in Turchia volevo cambiare, e sono contenta di essere tornata, perché qui c’è una pallavolo di grande livello. Sono molto felice e anche serena, perché arrivo in un club che ha ambizione e io sono una che vuole vincere: penso che la squadra sia molto buona, abbiamo ottime giocatrici e un grande allenatore e sento soprattutto la positività dell’ambiente. Voglio portare tutta la mia esperienza e anche la mia solarità a Il Bisonte: quando sono felice do il meglio il campo. Era il momento giusto per cambiare la mia vita, e non vedo l’ora di cominciare ad allenarmi”.