Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Giovedì 26 Aprile 2018

Non ha ancora ventitré anni, ma Beatrice Parrocchiale è già una bandiera de Il Bisonte Firenze. E anche nella prossima serie A1 vestirà quella maglia numero 10 che è ormai sua dall’estate del 2013. C’erano pochi dubbi sulla conferma del libero classe 1995, milanese di nascita ma ormai fiorentina d’adozione, e infatti le due parti hanno trovato senza problemi l’accordo per prolungare il rapporto di almeno un’altra stagione: per Parrocchiale sarà la sesta consecutiva con la società del patron Wanny Di Filippo, che l’ha lanciata da titolare nel 2013/14, l’anno del doblete (promozione in A1 e Coppa Italia di A2) e poi l’ha accompagnata nella sua costante e inarrestabile crescita nei successivi quattro campionati di A1. Nell’ultima regular season per esempio Beatrice Parrocchiale è stata il terzo miglior libero a livello di percentuale di ricezioni perfette, col 53,5%, e questi numeri, insieme alla sua solidità in difesa, l’hanno ormai resa un punto fermo della nostra nazionale: già da qualche giorno è al lavoro a Milano, agli ordini del ct Mazzanti, in vista della Volleyball Nations League, con il mirino puntato sui mondiali di ottobre in Giappone.

LE PAROLE DI BEATRICE PARROCCHIALE – “Sono contenta di rimanere ancora un altro anno a Firenze: nonostante sia ormai la mia sesta stagione con Il Bisonte, la voglia di indossare questa maglia è uguale al primo giorno. Ogni anno si cerca sempre di puntare a far meglio di quello precedente, e con la permanenza di coach Caprara penso che tutta la squadra potrà fare un ulteriore salto di qualità a livello tecnico. Ringrazio la società e l’allenatore per aver puntato ancora su di me, e saluto i tifosi e in particolare i Pellicani Feroci che mi hanno sempre sostenuto e che qualche giorno fa mi hanno premiato come miglior bisontina della stagione”.