Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Mercoledì 17 Dicembre 2014

Due vittorie consecutive e tre nelle ultime quattro partite. E' questo il bilancio dell'ultimo periodo de Il Bisonte Firenze, che sembra aver imboccato la strada giusta sia dal punto di vista dei risultati che della continuità di gioco. La squadra però è già tornata al lavoro da ieri, per preparare il derby di domenica contro la Savino Del Bene Scandicci: la partita si giocherà al Mandela Forum alle 19 e non alle 18, per favorire il deflusso dei tifosi che assisteranno all'altro derby, stavolta calcistico, fra Fiorentina e Empoli, che comincerà alle 15 al Franchi.

Intanto, dopo la nona giornata di serie A1, le statistiche di squadra dicono che Il Bisonte Firenze è dodicesimo e ultimo per numero di ace (14), in una classifica guidata da Casalmaggiore con 55, e nono per numero di muri (69), in una classifica guidata da Conegliano con 102. A livello individuale Carmen Turlea è la giocatrice più prolifica de Il Bisonte con 140 punti, undicesima in una classifica generale guidata da Neriman Ozsoy di Conegliano (177), seguita da Samanta Fabris di Modena, seconda con 176, e da Valentina Diouf di Busto Arsizio, terza con 170. La seconda realizzatrice de Il Bisonte è Chiara Negrini, ventiduesima con 99 punti, mentre la centrale più prolifica fra le azzurrine è Raffaella Calloni, trentunesima generale con 85 punti e quinta 'cannoniera' nel suo ruolo in una classifica guidata da Jovana Stevanovic di Casalmaggiore con 117. La prima per numero di muri è ancora Jovana Stevanovic di Casalmaggiore, con 31, con Raffaella Calloni che è nona con 23 e prima fra le azzurrine. Marika Bianchini e Valentina Tirozzi di Casalmaggiore sono invece in testa alla speciale classifica degli ace con 16, con Rita Liliom che è sedicesima con 6 e prima de Il Bisonte. A livello di coppie di centrali, quella de Il Bisonte (Bertone e Calloni) è al sesto posto per punti realizzati (135), in una graduatoria guidata da quella di Casalmaggiore (Stevanovic-Gibbemeyer) con 199, davanti a quella di Conegliano (Adams-Barazza), seconda con 169, e a quella di Busto Arsizio (Lyubushkina-Michel), terza con 168.