Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 22 Settembre 2019

@photo Lollini

IL BISONTE FIRENZE 0

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA 3

 

IL BISONTE FIRENZE: Santana 5, Alberti 8, Vittorini ne, Meli, Foecke 8, Degradi 4, De Nardi (L2) ne, Turco 3, Fahr 10, Nwakalor 18, Lapini ne, Venturi (L1), Salimbeni ne. All. Caprara.

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Casillo 4, Bruno (L1), Bidias ne, Cecchetto (L2), Rosamaria 19, Raskie ne, Demichelis 1, Menghi 5, Angeloni 10, Strunjak ne, Lazic 8, Taborelli ne, Mio Bertolo ne. All. Bovari.

Parziali: 23-25, 24-26, 22-25.

Il Bisonte Firenze chiude al secondo posto la Chianciano Volley Cup – La Forza delle Donne, secondo appuntamento agonistico della sua preparazione estiva giocato fra ieri e oggi al Palasport di Chianciano Terme. Dopo la vittoria di ieri contro la Roana Cbf Macerata neopromossa in A2 (2-1), la squadra di coach Caprara ha affrontato nella finale di oggi una delle prossime rivali in A1, la Bartoccini Fortinfissi Perugia: la partita è stata equilibrata e punto a punto in tutti e tre i set, ma nelle fasi decisive la squadra di Bovari, già al completo, è stata più incisiva di quella di Caprara, rimontando per esempio dal 19-22 nel primo parziale e dal 23-24 nel secondo. Il Bisonte comunque prosegue nel suo graduale percorso di crescita, e in questo torneo ha potuto inserire nel 6+1 titolare anche le tre ultime arrivate, Fahr, Nwakalor e Foecke, che se la sono cavata subito bene dimostrando di essere già entrate nei meccanismi di squadra. Senza Dijkema, Daalderop e il nuovo acquisto Maglio, e con tre giovani della seconda squadra di B2 della Rinascita a integrare il gruppo (le schiacciatrici Arianna Vittorini, 2002, e Bianca Lapini, 2002, e la palleggiatrice Anna Salimbeni, 2000), coach Caprara ha schierato Turco in palleggio, Nwakalor opposto, Alberti e Fahr al centro, Foecke e Santana in posto quattro e Venturi libero, poi nel terzo set ha inserito Degradi per Santana, e nel corso del match ha utilizzato anche Meli.

LE PAROLE DI GIOVANNI CAPRARA – “Sono stati due giorni molto importanti, nei quali abbiamo tratto indicazioni sugli aspetti su cui dobbiamo lavorare. I due match sono stati diversi: ieri abbiamo faticato molto nel primo set, poi siamo cresciuti, oggi abbiamo sofferto nel muro-difesa ma è normale quando non hai tempo di preparare la partita. Non c’è niente di cui preoccuparsi, è stata un’esperienza molto utile per stabilire le priorità per il lavoro della prossima settimana. Fahr, Nwakalor e Foecke? Stanno lavorando bene, con grande attenzione, siamo soddisfatti di quello che abbiamo visto anche in questo torneo. Maglio? L’avevamo seguita anche a maggio, era una papabile, poi siccome Bauer la conoscevamo già abbiamo optato per lei, ma adesso siamo stati fortunati perchè era ancora disponibile: purtroppo dall’altro lato non siamo fortunati perchè arriverà a campionato iniziato, e poi andrà via a dicembre e gennaio per il preolimpico, ma purtroppo questo fa parte della problematica enorme dei calendari”.