Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 2 Novembre 2013

Adesso è l’ora di vincere anche al PalaMontopolo. Perché Il Bisonte San Casciano domenica scorsa è riuscito a cogliere un successo importante a Reggio Emilia contro la Crovegli, il primo del suo campionato, ma all’esordio casalingo era stato protagonista di una sconfitta, seppur al tie break, contro Rovigo. Quel match però è già dimenticato, e domani le azzurrine torneranno davanti ai propri tifosi per la terza giornata del campionato di serie A2: alle 18 al PalaMontopolo arriva la Puntotel Sala Consilina, che è ancora a zero punti ma che è una squadra da non sottovalutare, soprattutto per le sue potenzialità, essendo formata quasi nella sua totalità da giocatrici nate oltre il 1990. L’obiettivo comunque è quello di portare a casa i tre punti, anche perché dopo il match di domani la serie A2 si prenderà una sosta, ed affrontarla a quota sette sarebbe un viatico perfetto per confermare le ambizioni della squadra di Francesca Vannini. Che domani dovrebbe avere tutte le giocatrici a disposizione, in una settimana di allenamenti che, pur fra qualche acciacco, ha messo in luce quei miglioramenti già evidenziati nella partita di Reggio Emilia.

LE PAROLE DI FRANCESCA VANNINI – “Sala Consilina è una squadra da prendere con le molle, perché al di là delle due sconfitte ha individualità buone come Dekani e Salvi, e queste sono partite che se si mettono sulla battaglia diventano difficili. Dovremo stare attenti e fare la nostra partita, perché se giochiamo di gruppo abbiamo un valore, mentre se qualcuno cala andiamo in difficoltà. Dopo Rovigo ci mancava la vittoria, soprattutto dal punto di vista morale, ma adesso dobbiamo proseguire nel nostro processo di crescita: la squadra è giovane e bisogna avere un po’ di pazienza, ma chiedo solo più attenzione e più continuità, come a Reggio Emilia, dove siamo riusciti a tenere un livello alto per più tempo”.

LE AVVERSARIE – La Puntotel Sala Consilina è stata completamente rinnovata rispetto all’ultima stagione di A2, a partire dall’allenatore, Dino Guadalupi, lo scorso anno vice di Napolitano a Giaveno, in A1. La squadra è giovanissima: la giocatrice più esperta è la centrale Giulia Salvi (1984), nell’ultima stagione protagonista con Ornavasso della promozione in A1, che dovrebbe giocare insieme a Melissa Martinelli (1993), proveniente da Montichiari (A2). Le bande saranno probabilmente Monica Lestini (1994) e l’ungherese Bernadette Dekani (1992), entrambe reduci da un campionato di A1 a Pesaro, mentre nel ruolo di opposto il ballottaggio è fra Giulia Brignole (1995) e Sofia Devetag (1993), entrambe provenienti dal Forlì Bologna (A1 e B1). Anche il libero Simona Minervini (1994) arriva da Forlì Bologna, mentre la palleggiatrice è Isabella Di Iulio (1991), nell’ultima stagione a Falconara Loreto (B1), che però è in forse e potrebbe lasciare il posto a Alessandra Dall’Ara (1994), nell’ultimo anno in B2 al Monticelli Brusati.