Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Giovedì 14 Settembre 2017

Il primo test agonistico del precampionato de Il Bisonte Firenze regala subito discrete sensazioni a Marco Bracci: nell’allenamento congiunto con la Blu Volley Quarrata neopromossa in B1, giocato al Mandela Forum davanti a un centinaio di spettatori, le bisontine hanno cominciato a dare i primi segnali interessanti al proprio allenatore, seppur fortemente rimaneggiate e anche appesantite dal duro lavoro di inizio di preparazione. Senza le sei nazionali (Sorokaite, Parrocchiale, Tirozzi, Miloš Prokopić, Tapp e Santana) e con Di Iulio tenuta precauzionalmente a riposo, Bracci ha potuto contare solo su quattro giocatrici della prima squadra (Bechis, Bonciani, Pietrelli e Alberti) a cui ha aggiunto sette giovani provenienti dal consorzio Volley Art Toscana (Diletta Bassilichi, Alessia De Stefano, Anna Chiara Renucci, Asia Romanelli, Altea Mezzedimi, Arianna Dos Reis e Francesca Mariotti) che hanno ben figurato nei cinque set in cui si è sviluppato l’allenamento congiunto. I parziali si sono giocati con punteggio canonico, ma con due punti assegnati ad ogni rotazione: il primo normalmente a seguire della battuta, il secondo partendo da una seconda palla data a chi aveva fatto il punto. Il Bisonte ha vinto i primi due set per 25-18 e 25-20, Quarrata poi si è imposta nei successivi tre per 22-25, 19-25 e 12-15, con Bracci che ha alternato tutte le giocatrici ottenendo le risposte che voleva dopo appena quindici giorni di preparazione.

LE PAROLE DI MARCO BRACCI – “Abbiamo disputato questo primo allenamento congiunto con diverse giocatrici del nostro settore giovanile, perchè oltre alle nazionali mancava anche Di Iulio, che sta facendo un lavoro differenziato per rientrare prima possibile dopo l’anno di inattività per maternità: è stato un buon inizio, in questo test volevo che il palleggiatore, i centrali e gli attaccanti cominciassero a rimettere in campo i tempi di rincorsa e i colpi, e credo che qualcosa si sia visto: In questo periodo stiamo lavorando soprattutto a livello individuale, e anche nei prossimi test cercheremo di legare questo lavoro anche a livello di squadra, ma intanto sono senza dubbio soddisfatto di quello che ho visto”.