Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 5 Gennaio 2014

Il 2013 se n’è andato, ed è quasi un peccato visto come si era concluso per Il Bisonte San Casciano. I due 3-0 rifilati a Monza e Soverato avevano caricato a molle la squadra, poi è arrivata la sosta che ha raffreddato un po’ i bollenti spiriti, ma domani si riparte con la decima giornata di A2, e le azzurrine hanno sfruttato alla grande i quattro giorni di allenamenti per ritrovare gli automatismi che hanno permesso loro di battere due delle più forti squadre del campionato. Tanto che l’entusiasmo non manca in vista della trasferta del giorno della Befana: alle 18 Il Bisonte è atteso dalla neopromossa Obiettivo Risarcimento Vicenza al PalaCampagnola di Schio, scenario caro agli appassionati di basket femminile come teatro di tante imprese della Famila. Ma domani anche Mastrodicasa e compagne proveranno a compierne una, forti di una classifica che a due giornate dal termine del girone d’andata le vede al secondo posto insieme a Monza, a due punti dal Montichiari, con le due concorrenti che si affronteranno domani al PalaGeorge. Vincere per approfittare dello scontro diretto fra le rivali dunque, ma bisogna tenere conto anche e soprattutto delle avversarie. L’Obiettivo Risarcimento, pur avendo mantenuto praticamente invariato il sestetto rispetto alla promozione dalla B1, ha avuto un grande impatto con l’A2, superando il turno in Coppa Italia, issandosi all’ottavo posto della classifica e impegnando fino al tie break squadre come Pavia e Soverato. Francesca Vannini comunque ha preparato al meglio la sfida, e può contare su tutto il gruppo, che ha assorbito senza problemi i festeggiamenti del nuovo anno.

LE PAROLE DI FRANCESCA VANNINI – “La ripresa degli allenamenti è andata bene, abbiamo lavorato in serenità e fino a ora non mi posso lamentare delle ragazze, che ho ritrovato cariche e in forma. Questo periodo di pausa può aver frenato un po’ l’abbrivio delle due grandi vittorie con Monza e Soverato, ma credo che questa squadra debba essere motivata al di là dell’entusiasmo dovuto ai risultati: abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti, anche la classifica lo dice, e già questo è uno stimolo. Vicenza però è una squadra che gioca bene e che mi piace: è tignosa, difende e contrattacca, e il fatto di aver cambiato poco l’ha agevolata sotto l’aspetto dell’affiatamento. Insomma, non sarà una partita facile e quindi ci vorrà la massima attenzione: potremo vincere solo se faremo pochi errori e se ci esprimeremo al 100%”.

LE AVVERSARIE – La Obiettivo Risarcimento Vicenza è una neopromossa in serie A2, alla cui guida c'è coach Delio Rossetto, confermato dopo la promozione dell'ultima stagione. Confermato anche quasi tutto il probabile sestetto base, in primis la regista della squadra, Simona Ghisellini, che alla soglia dei 40 anni (li compirà il 20 gennaio) è la giocatrice più 'anziana' della serie A2, e si sta alternando in palleggio a Caterina Cialfi, che invece di anni ne ha poco più di 18 (è classe 1995) e proviene dalla squadra di B1 di Busto Arsizio. Sono rimaste invariate anche le bande Isabella Milocco (1990) e Laura Baggi (1992), campionessa mondiale juniores nel 2011 con Floriana Bertone e Silvia Lotti, così come le centrali Elena Fronza (1992) e Diletta Sestini (1987), che è una ex avendo giocato a San Casciano in B1 nel 2005/06, e anche il libero Alessia Lanzini (1981), mentre l'unica nuova è l'opposto bulgaro Boyana Andreeva (1991), in arrivo direttamente dal Maritza Plovdiv.