Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 9 Novembre 2013

Domani comincia l'avventura de Il Bisonte San Casciano nella Coppa Italia di serie A2 2013/14, e l'appuntamento coincide anche con il primo derby stagionale con la Savino Del Bene Scandicci. Nei prossimi ventidue giorni le sfide con le 'cugine' saranno tre, due in Coppa Italia e una in campionato, e questo aspetto rende ancora più pepato questo periodo, con le azzurrine che comunque sono entrate nella sosta della serie A2 con grande entusiasmo, forti dei loro sette punti che valgono il momentaneo secondo posto in classifica. Domani alle 18 dunque si ripropone il derby con lo Scandicci che mancava da circa un anno e mezzo, e anche lo scenario sarà lo stesso di quell'ultimo precedente, ovvero quel Palasport di via Rialdoli a Scandicci che si riempì all'inverosimile il 14 aprile 2012, quando Il Bisonte, in un match che di fatto valeva la promozione diretta in A2, sconfisse le scandiccesi per 3-0, avviandosi verso il trionfale salto di categoria. Quella fu una serata bellissima dal punto di vista della partecipazione del pubblico, con quasi duemila spettatori a gremire l'impianto e a sancire una rivalità molto accesa, ma comunque sana, fra le due formazioni e le due tifoserie. La speranza è che questo seguito di pubblico, che è anche il sintomo del ritorno ad alti livelli del volley fiorentino, possa ripetersi anche domani, nell'andata degli ottavi di finale di Coppa Italia: il ritorno si giocherà invece domenica 17 a San Casciano, e a passare il turno sarà la squadra col quoziente set migliore, mentre in caso di parità di risultato si giocherà il set di spareggio. Il Bisonte arriva all'appuntamento dopo una tranquilla settimana di allenamenti, con il dubbio relativo all'impiego di Koleva che domenica scorsa ha dato forfait contro Sala Consilina per un affaticamento muscolare ed è stata ben sostituita da Villani. Per il resto il match vivrà anche di diversi incroci particolari, con tre ex azzurrine in forza a Scandicci (De Fonzo, Lussana e Mazzini) e una ex scandiccese ne Il Bisonte (Giovannelli), un dirigente di Scandicci come Massimo Toccafondi dal passato sancascianese, e due patron amici-rivali come Wanny Di Filippo (Il Bisonte) e Paolo Nocentini (Savino Del Bene). Senza dimenticare Francesca Vannini: “Ho giocato un paio d’anni a Scandicci – racconta l’allenatrice dell’Azzurra – quando ero veramente molto piccola. Al di là di questo però per me questa è una partita come le altre, e l’ho sempre detto: è chiaro che il fatto che ci sia il derby a livelli così alti è positivo, perchè allarga l’interesse nella nostra zona e porta tanta gente al palazzetto, però non la vedo come una gara da vincere per essere i primi della classe, sarebbe un po’ riduttivo. Sicuramente sarà una partita difficile, perché loro giocano bene e sono una buona squadra sotto l’aspetto tecnico: per batterle dovremo giocare bene. La Coppa Italia non cambia le nostre intenzioni, noi scendiamo sempre in campo per vincere perché l’obiettivo è passare il turno, poi è chiaro che ci sono anche gli avversari. Comunque l’approccio non deve cambiare e non cambierà: la squadra è in evoluzione e deve migliorare, quindi tutti gli appuntamenti vanno presi con attenzione”.

LE AVVERSARIE – La Savino Del Bene Scandicci, ripescata dalla serie A2 e con il nuovo allenatore Marco Botti (l’anno scorso a Fontanellato) in panchina, dovrebbe schierarsi col suo sestetto titolare, anche se in Coppa Italia le sorprese sono sempre possibili: in palleggio c’è la ex Fiamma Mazzini, l’anno scorso titolare per molti mesi ne Il Bisonte, mentre l’opposto è Emanuela Fiore, proveniente da Frosinone (A2). Le centrali sono Marilyn Strobbe, nell’ultima stagione a Sala Consilina (A2), e Chiara Lapi, reduce da un anno in A1 con Bologna, mentre in banda dovrebbero giocare Valentina Rania, proveniente da Fontanellato (A2) e la giovane Veronica Taborelli (classe 1994), in arrivo dal vivaio di Busto Arsizio. Nel ruolo di libero per ora ha giocato Ottavia Agresti, ma un’altra ex azzurrina, Silvia Lussana, sta recuperando da un infortunio e potrebbe trovare spazio.