Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 28 Settembre 2013

Il Bisonte San Casciano è pronto a tornare in campo per il secondo appuntamento agonistico del proprio precampionato: dopo il successo, sofferto ma rotondo, con la San Michele, formazione di B1, domani le azzurrine alzeranno l’asticella nel 2° Memorial “Carlo Iacone” in programma al PalaEvangelisti di Perugia per ricordare la figura dello storico presidente della Sirio Perugia, scomparso due anni fa. Si tratta di un triangolare in cui la squadra di Francesca Vannini avrà la possibilità di giocare comunque due partite: la prima è in programma alle 11.30, contro le padrone di casa della Gecom Security Perugia (B1), mentre la seconda andrà in scena alle 18.45, contro la Ihf Frosinone di Simona Gioli e Veronica Angeloni ma anche della ex Valentina Biccheri, squadra ripescata in serie A1 quest’estate e avversaria de Il Bisonte nell’ultima A2. In mezzo, alle 16.30, il match fra umbre e ciociare: tutte le partite si giocheranno sulla distanza dei tre set obbligatori, per una giornata che quindi permetterà a tutte le partecipanti di giocare sei set. Per Il Bisonte si tratta di un appuntamento probante nel percorso di crescita che dovrà portare la squadra in piena forma per l’inizio del campionato, e la buona notizia è quella del recupero sia della schiacciatrice Francesca Villani che della centrale Floriana Bertone, che in settimana hanno ricominciato ad allenarsi e che domani saranno a disposizione e potranno scendere in campo. Non solo sport però, perché il Memorial Iacone sarà anche l’occasione per raccogliere fondi per l’Associazione Giacomo Sintini, presente con uno stand al PalaEvangelisti.

LE PAROLE DI FRANCESCA VANNINI – “Per noi questo sarà un discreto test, contro una squadra di categoria inferiore ma di buon livello come Perugia, e contro una formazione di A1 con giocatrici molto forti come Frosinone. Sarà un banco di prova per vedere a che punto siamo, ma anche un’occasione per far ruotare tutte le giocatrici, anche quelle che non hanno giocato o hanno giocato meno contro la San Michele. Fisicamente stiamo un po’ meglio, e quindi in campo si dovrebbe vedere qualcosa in più rispetto a sette giorni fa: questo torneo fa parte di un percorso di progresso che ci farà arrivare al meglio al 20 ottobre, e domani potrò anche valutare in quali aspetti siamo ancora indietro”.