Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Giovedì 30 Novembre 2017

Tre tie break in una settimana: si è concluso così, con quindici set giocati in otto giorni, il mini tour de force che ha visto Il Bisonte Firenze affrontare in serie Casalmaggiore, Bergamo e Busto Arsizio, raccogliendo una vittoria e quattro punti totali. La squadra dopo il martedì libero concesso da Bracci, si è ritrovata ieri in palestra per cominciare a preparare la prossima sfida, che è quella di domenica al PalaPanini di Modena contro Liu Jo Nordmeccanica.

Intanto, dopo l'ottava giornata di serie A1, le statistiche di squadra dicono che Il Bisonte Firenze è quinto per numero di ace (31), in una classifica guidata da Monza con 42, sesto per numero di muri (74), in una classifica guidata da Busto Arsizio e Scandicci con 87, e nettamente primo per numero di ricezioni perfette (410), con Bergamo seconda con 324. A livello individuale Indre Sorokaite è la giocatrice più prolifica de Il Bisonte con 163 punti, seconda in una classifica generale guidata da Isabelle Haak di Scandicci (178), con Paola Egonu di Novara terza con 161. La seconda realizzatrice fra le bisontine è Valentina Tirozzi, undicesima con 117 punti, mentre la centrale più prolifica di Firenze è Hannah Tapp, ventiduesima generale con 84 punti nonchè seconda 'cannoniera' nel suo ruolo a pari merito con Robin De Kruijf di Conegliano, in una classifica guidata da Laura Heyrman di Modena con 89. Adenizia Ferreira Da Silva di Scandicci è invece in testa alla classifica generale dei muri vincenti con 32, con Hannah Tapp che è sesta con 19 e prima delle bisontine, mentre Micha Danielle Hancock di Monza è prima nella speciale classifica degli ace con 14, con Valentina Tirozzi terza con 11 e prima de Il Bisonte, e Beatrice Parrocchiale di Firenze è prima nella graduatoria delle ricezioni perfette con 145. A livello di coppie di centrali, quella de Il Bisonte (Tapp e Miloš Prokopić) è al nono posto per punti realizzati (112), in una graduatoria guidata da quella di Pesaro (Aelbrecht-Olivotto) con 145, davanti a quella di Busto Arsizio (Stufi-Berti), seconda con 140, e a quella di Casalmaggiore (Stevanovic-Guiggi) terza con 134.