Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 20 Gennaio 2018

C’è voglia di tre punti in casa Il Bisonte. Le ultime quattro sconfitte consecutive erano tutto sommato preventivabili, visto che sono arrivate contro le prime tre della classifica più la quinta, ma ora che il ciclo terribile è terminato, l’intenzione di coach Caprara e della sua squadra è quella di cambiare rotta già da domani: la sedicesima giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di serie A1 propone alle 17 al Mandela Forum la sfida con la SAB Legnano, che di fatto è anche uno scontro salvezza perché le lombarde sono penultime a tre punti dalle bisontine. Ecco perché il successo è praticamente obbligatorio, e Firenze cercherà di centrarlo anche alla luce dei miglioramenti già emersi nel derby di giovedì sera: Laura Dijkema, pur con due soli allenamenti sulle gambe e con l’intesa ancora da trovare con le sue compagne, ha fatto vedere buone cose, e anche i pochi minuti in campo dell’altro nuovo arrivo, Chiaka Ogbogu, sono stati incoraggianti. In più tutto il gruppo sta cominciando ad assimilare i nuovi insegnamenti di coach Caprara, che sta lavorando sodo pur con poco tempo a disposizione per i tanti impegni ravvicinati, e che domani avrà un solo dubbio legato alle condizioni di Chiara Di Iulio. Dall’altra parte invece ci sarà una Legnano che pur reduce da cinque sconfitte consecutive non andrà sottovalutata: la voglia di riscatto delle ragazze di Buonavita è tanta, e il ko dell’andata insegna che la SAB, seppur spuntata rispetto a qualche mese fa, ha le armi per far male a Il Bisonte

EX E PRECEDENTI – L’unica ex della sfida è il libero della SAB Silvia Lussana, che ha giocato ne Il Bisonte nella serie A2 2012/13, mentre a livello di precedenti c’è da segnalare solo quello dell’andata, con la vittoria di Legnano al PalaBorsani per 3-1.

LE PAROLE DI GIOVANNI CAPRARA – “Quella di domani è senza ombra di dubbio una partita da vincere assolutamente, perché dobbiamo cominciare a fare punti per raggiungere prima possibile la salvezza matematica. Dovremo cercare di essere attenti nella fase muro-difesa, concedere poco al loro attacco ed essere incisivi in battuta e propositivi in seconda linea: nelle ultime settimane abbiamo vissuto un cambio di allenatore e anche di alcune giocatrici, quindi stiamo compiendo un percorso di crescita, ma sono pronto a scommettere che domani non commetteremo l’errore di sottovalutare l’impegno”.

LE AVVERSARIE – La SAB Legnano, rispetto all’andata, ha subito una vera e propria rivoluzione: in panchina non c’è più Andrea Pistola, sostituito dall’ex coach di Palermo e Busto Arsizio Eraldo Buonavita, mentre a livello di roster se ne sono andate Camilla Mingardi, Sonia Newcombe e Annie Drews, ed è arrivata la schiacciatrice Cristina Barcellini (classe 1986), che era senza squadra dopo che nell’ultima stagione aveva vinto lo scudetto con Novara. Proprio Barcellini dovrebbe giocare in banda insieme ad Alice Degradi (1996), per il resto in regia ci sarà Valeria Caracuta (1987), con la colombiana Amanda Coneo (1996) che probabilmente agirà da opposto e le centrali che, visto l’infortunio di Alicia Ogoms (1994), saranno la slovacca Jaroslava Pencova (1990) e Melissa Martinelli (1993), mentre nel ruolo di libero ci sarà Silvia Lussana (1988).

IN TV - La partita fra Il Bisonte Firenze e SAB Legnano sarà trasmessa in diretta streaming da LVF TV (www.lvftv.com), la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile: il match sarà visibile agli abbonati in HD, con la telecronaca di Fabio Ferri e il commento tecnico di una ex campionessa come Silvia Croatto, e sarà poi trasmesso in differita da Tele Iride, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 96 del Digitale Terrestre), martedì alle 22.20 e poi venerdì in prima serata alle 21.20.