Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 6 Febbraio 2016

Entra nella sua fase decisiva la stagione de Il Bisonte Firenze: dopo aver affrontato nell’ultimo mese e mezzo tutte le squadre fuori portata del campionato, ovvero le prime cinque della classifica (più Bolzano, battuta 3-2), da domani comincerà un ciclo di sei partite in cui la squadra di Francesca Vannini si troverà di fronte le formazioni dalla sesta posizione in giù, ovvero quelle più ‘giocabili’, sulle quali dovrà provare a costruire il suo tentativo di rimonta verso una salvezza ancora possibile. Il primo ostacolo sarà proprio la sesta della classe, la Foppapedretti Bergamo, che Il Bisonte ospiterà domani alle 18 al Mandela Forum per la diciottesima giornata della Master Group Sport Volley Cup di Serie A1: 23 (contro 6) i punti in classifica del sestetto di Lavarini, che oltretutto ha potuto preparare meglio la sfida, avendo riposato nel turno infrasettimanale di mercoledì, e che nell’ultima partita giocata ha sconfitto Scandicci per 3-1, superandolo in classifica. Se a questo si aggiunge il 3-0 rifilato alle bisontine all’andata e la presenza in rosa di due leggende azzurre come Eleonora Lo Bianco e Paola Cardullo e di campionesse del calibro di Barun e Aelbrecht, si capisce come anche la Foppa sia una montagna da scalare per Firenze, che però non ha nessuna intenzione di partire battuto. La squadra adesso gioca bene, anche a Novara lo ha dimostrato, e domani l’ultima arrivata Usic avrà qualche allenamento in più nelle gambe per confermare che il suo inserimento potrà essere più che utile per Francesca Vannini, dopo il buon debutto di mercoledì: come detto, da ora in poi Il Bisonte dovrà cercare di mettere in cascina più punti salvezza possibili, e il morale è quello giusto per provarci già da domani, sfruttando anche il sostegno del Mandela Forum.

LE PAROLE DEL DS DUCCIO RIPASARTI – “Quella di domani sarà una partita difficile perché loro vengono dal successo con Scandicci e poi hanno riposato nel turno infrasettimanale, quindi hanno avuto la possibilità di preparare al meglio questa partita. Noi speriamo di dare continuità al nostro gioco e di raccogliere finalmente un po’ di frutti: la squadra sta giocando bene, anche a Novara abbiamo mostrato una buona pallavolo, e quindi cercheremo di capitalizzare il lavoro fatto fino a adesso, ma sarà difficile perché Bergamo ha giocatrici importanti”.

LE AVVERSARIE – La Foppapedretti Bergamo di coach Stefano Lavarini non ha cambiato niente nel mercato di gennaio, anche se potrebbe presentare un paio di variazioni rispetto al sestetto dell’andata. Inamovibile la diagonale palleggiatore opposto, composta da Eleonora Lo Bianco (classe 1979) e dalla croata Katarina Barun-Susnjar (1983), così come il libero, che sarà Paola Cardullo (1982), mentre al centro, insieme alla belga Freya Aelbrecht (1990), dovrebbe giocare Laura Frigo (1990), che nelle ultime partite ha preso il posto di Paola Paggi. In banda infine sembra sicura del posto Alessia Gennari (1991), mentre per l’altra maglia sono in ballottaggio Miriam Sylla (1995) e l’olandese Celeste Plak (1995), che ultimamente ha lasciato spesso spazio all’azzurra.

IN TV - La partita fra Il Bisonte Firenze e Foppapedretti Bergamo sarà trasmessa in diretta streaming da LVF TV (www.lvftv.com), la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile: il match sarà visibile agli abbonati in HD, con la telecronaca di Fabio Ferri e il commento tecnico di una ex campionessa come Silvia Croatto, e sarà poi trasmesso in differita da Tele Iride, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 96 del Digitale Terrestre), mercoledì dopo le 16.