Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Mercoledì 19 Ottobre 2016

Sono ripresi ieri gli allenamenti de Il Bisonte Firenze in vista del match di domenica prossima al Mandela Forum contro l’Imoco Conegliano, che costituirà il debutto casalingo delle bisontine nella stagione 2016/17 e che comincerà alle 17. Dopo il ko di Bergamo alla prima giornata, la squadra di Marco Bracci ha usufruito di un giorno di riposo, per poi ripartire ieri con una doppia seduta, fisica al mattino agli Assi e tecnica nel pomeriggio al Mandela.

Intanto, dopo la prima giornata di serie A1, le statistiche di squadra dicono che Il Bisonte Firenze è ottavo per numero di ace (3), in una classifica guidata dal Club Italia con 9, e decimo per numero di muri (5), in una classifica guidata da Scandicci con 12. A livello individuale Indre Sorokaite è la giocatrice più prolifica de Il Bisonte con 15 punti, sedicesima in una classifica generale guidata da Sanja Malagurski di Montichiari (24), seguita da Paola Egonu del Club Italia, seconda con 23, e da Samanta Fabris di Casalmaggiore e Katarina Barun-Susnjar di Novara, terze a pari merito con 21. La centrale più prolifica fra le azzurrine è Vittoria Repice, trentasettesima generale con 8 punti nonchè quattordicesima 'cannoniera' nel suo ruolo in una classifica guidata da Adenizia Ferreira Da Silva di Scandicci con 19, seguita da Freya Aelbrecht di Monza e Martina Guiggi di Bergamo, seconde a pari merito con 16. Giulia Pisani di Busto Arsizio è in testa alla classifica generale dei muri vincenti con 5, con Odina Bayramova e Vittoria Repice che sono quattordicesime a pari merito con 2 e prime delle bisontine. Anastasia Guerra di Casalmaggiore, Marika Bianchini di Modena, Martina Guiggi di Bergamo e Alessia Orro del Club Italia sono invece prime a pari merito nella speciale classifica degli ace con 3, con Stephanie Enright quinta con 2 e prima de Il Bisonte. A livello di coppie di centrali, quella de Il Bisonte (Repice e Melandri) è al decimo posto per punti realizzati (14), in una graduatoria guidata da quella di Scandicci (Adenizia-Arrighetti) con 32, davanti a quella di Monza (Aelbrecht-Candi), seconda con 29, e a quella di Bergamo (Guiggi-Popovic) terza con 25.