Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 15 Aprile 2017

La partita perfetta è servita a Il Bisonte Firenze per compiere un’impresa straordinaria e superare le campionesse d’Italia dell’Imoco Conegliano (che erano imbattute in Italia da 22 match) in gara 1 dei quarti di finale dei play off della Samsung Gear Volley Cup. Ma una partita perfetta non basta. Per completare l’opera, e centrare un clamoroso accesso alla semifinale scudetto, ne serve un’altra. E oltretutto nel fortino delle avversarie, quel PalaVerde di Villorba che è un monumento dello sport italiano, quasi impossibile da espugnare visto il calore dei tifosi gialloblù, ma che evoca sempre dolcissimi ricordi per le bisontine, capaci di vincere in quell’impianto, nel 2014, la Coppa Italia di Serie A2, da sfavorite, contro Montichiari. La squadra di Marco Bracci avrà due chance a disposizione per provare a ripetere la partita perfetta e scrivere un altro glorioso capitolo di storia: lunedì alle 18 si giocherà gara due, e in caso di vittoria dell’Imoco, martedì alle 20.30 si tornerà in campo sempre al PalaVerde per la bella. L’entusiasmo inevitabilmente è alle stelle, sia all’interno del gruppo che nell’ambiente esterno, tanto che per lunedì sono attesi almeno ottanta tifosi al seguito della squadra, ma il successo in gara uno non deve far perdere la bussola: Conegliano, per blasone e per valori tecnici, rimane la favorita, e servirà un’altra partita tutto cuore, difesa e contrattacco per provare a mettere in difficoltà la squadra di Mazzanti, che oltretutto giocherà con il coltello fra i denti dopo l’inatteso ko in gara 1, e la cui forma sarà sempre più in crescendo in vista della final four di Champions League del prossimo week end. Il Bisonte comunque è pronto, e pur con le probabili defezioni di Brussa e Repice, ha una voglia matta di giocare un altro scherzetto alla squadra più forte d’Italia.

EX E PRECEDENTI – Sono due le ex della sfida, ed entrambe giocano attualmente ne Il Bisonte: si tratta di Raffaella Calloni, due stagioni all’Imoco fra il 2012 e il 2014, e Marta Bechis, che a Conegliano è stata nel 2013/14 e poi la prima parte della scorsa annata, prima di trasferirsi a Firenze. I precedenti invece sono sette (tutti in A1), con due vittorie per Firenze e cinque per l’Imoco (tre su tre al PalaVerde).

LE PAROLE DI MARCO BRACCI – “Sognare si può: abbiamo fatto una grande partita in gara uno, vincendola al tie break, e le ragazze sono state eccezionali, ma Conegliano è una squadra molto forte, che ha la possibilità di cambiare assetto tattico in ogni momento, quindi lunedì ci dobbiamo aspettare una partita altrettanto difficile e altrettanto lunga, e più lunga sarà, meglio sarà per noi. Conterà difendere tantissimo e crearci molti contrattacchi, ma conterà anche battere bene, perché loro sono brave anche in ricezione e la Skorupa è una palleggiatrice che varia molto il gioco: dovremo avere tanta pazienza e pensare a una azione alla volta. Mi aspetto una Conegliano che vorrà dimostrare di essere la squadra più forte d’Italia e non solo: le gare contro di noi le dovranno servire anche per trovare la forma per la Champions, e noi cercheremo di ‘allenarle’ bene. Sarà bellissimo anche l’ambiente, siamo molto contenti di questo entusiasmo che abbiamo creato intorno a noi e invitiamo i fiorentini a seguirci con tanto calore”.

LE AVVERSARIE – L’Imoco Conegliano di coach Davide Mazzanti ha un roster talmente profondo che è difficile ipotizzare il 6+1 titolare, già modificato più volte anche in gara 1: nella diagonale palleggiatore-opposto ci saranno probabilmente la polacca Katarzyna Skorupa (classe 1984) e l’americana Nicole Fawcett (classe 1986), mentre in banda dovrebbero giocare Serena Ortolani (1987) e l’americana Kelsey Robinson (1992), con la messicana Samantha Bricio (1994) sempre in rampa di lancio. Al centro, visto l’infortunio dell’olandese Robin De Kruijf (1991), dovrebbe toccare a Raphaela Folie (1991) e a una fra Anna Danesi (1996) e Jenny Barazza (1981), mentre il libero sarà Monica De Gennaro (1987).

IN TV E IN RADIO - La partita fra Imoco Conegliano e Il Bisonte Firenze sarà trasmessa in diretta streaming da LVF TV (www.lvftv.com), la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile. La gara sarà poi trasmessa in differita da Tele Iride, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 96 del Digitale Terrestre), martedì sera alle 21.50. Aggiornamenti live anche su Firenze Viola Super Sport.