Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venerdì 20 Gennaio 2017

All’orizzonte c’è un’altra sfida difficilissima per Il Bisonte Firenze, atteso domani sera nella tana delle campionesse d’Italia dell’Imoco Conegliano: alle 20.30, al PalaVerde di Villorba, si gioca l’anticipo della seconda giornata di ritorno della Samsung Gear Volley Cup di serie A1, e per la squadra di Marco Bracci sarà la terza partita consecutiva in diretta tv dopo quelle del Mandela Forum contro Scandicci e Bergamo. Un onore, ma anche un onere visto il valore delle avversarie, tutte e tre racchiuse nelle prime sei posizioni della classifica: domani in particolare di fronte ci sarà una fra le squadre più in forma del campionato, sia per il secondo posto con 16 punti in più rispetto alle bisontine, sia per le nove vittorie consecutive inanellate fra campionato e Coppa Italia, che soprattutto per il valore di un roster ulteriormente rinforzato con il recente arrivo della campionessa del mondo statunitense Nicole Fawcett. Contro le big comunque Il Bisonte ha già dimostrato di poter combattere alla pari, come si è visto anche sabato scorso quando ha sfiorato una clamorosa rimonta con la Foppapedretti, giocando un volley di altissimo livello dal terzo set in poi: l’obiettivo per domani sarà ovviamente quello di provare a tenere questi ritmi fin dall’inizio della partita, puntando molto sulla battuta e sulla fase muro-difesa, anche se non sarà facile vista la qualità dell’Imoco. Bracci comunque avrà a disposizione l’intera squadra, a cui come al solito ha cercato di instillare la sua mentalità vincente chiedendo di provare a tornare a Firenze con almeno un punto in saccoccia.

EX E PRECEDENTI – Sono due le ex della sfida, ed entrambe giocano attualmente ne Il Bisonte: si tratta di Raffaella Calloni, due stagioni all’Imoco fra il 2012 e il 2014, e Marta Bechis, che a Conegliano è stata nel 2013/14 e poi la prima parte della scorsa annata, prima di trasferirsi a Firenze. I precedenti invece sono cinque (tutti in A1), con una vittoria per Firenze e quattro per l’Imoco (due su due al PalaVerde).

LE PAROLE DI MARCO BRACCI – “Domani sarà una partita difficilissima: Conegliano è una squadra molto forte e sarà sicuramente stimolante giocarci contro. Sappiamo che rischieremo di rimanere con pochi punti all’interno di un set, ma se succederà non ci dovremo abbattere, perché il set successivo la partita ricomincerà da zero a zero: è un po’ quello che è successo sabato scorso contro Bergamo, quando abbiamo rimontato due set, anche se sarebbe bello partire fin da subito bene. I fondamentali più importanti saranno la battuta e la difesa: se funzioneranno, ci permetteranno di crearci più occasioni per il contrattacco. Loro hanno un buon muro, i nostri attacchi spesso non andranno a terra e quindi più ce ne creeremo e meglio sarà”.

LE AVVERSARIE – L’Imoco Conegliano di Davide Mazzanti presenta una novità rispetto al girone d’andata: nel ruolo di opposto non c’è più Berenika Tomsia, trasferitasi a Monza, e al suo posto è arrivata l’americana Nicole Fawcett (classe 1986), prelevata dal Sanyer Istanbul ma già vista in Italia a Novara, e soprattutto campionessa del mondo con gli Usa nel 2014. Fawcett dovrebbe giocare in diagonale con la polacca Katarzyna Skorupa (1984), mentre al centro ci saranno presumibilmente l’olandese Robin De Kruijf (1991) e Raphaela Folie (1991), anche se qualche chance ce l’ha anche Anna Danesi (1996). In banda, viste le non perfette condizioni di Carolina Costagrande (1980), le titolari dovrebbero essere la messicana Samantha Bricio (1994) e Elisa Cella (1982), mentre il libero sarà Monica De Gennaro (1987).

IN TV E IN RADIO - La partita fra Imoco Conegliano e Il Bisonte Firenze sarà trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport HD (canali 57 e 557 del digitale terrestre), e sarà poi trasmessa in differita da Tele Iride, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 96 del Digitale Terrestre), mercoledì pomeriggio intorno alle 16 e poi venerdì in prima serata alle 21.20. Aggiornamenti live anche sulle frequenze di Radio Fiesole, grazie a Firenze Viola Super Sport.