Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Giovedì 11 Gennaio 2018

Quella di domenica scorsa contro l’Imoco Conegliano è stata la seconda sconfitta consecutiva in campionato per Il Bisonte Firenze, che adesso, dopo aver affrontato la prima della classe, è attesa dagli incroci con la seconda e la terza. Si comincia domenica alle 17, con la sfida esterna contro la Igor Gorgonzola Novara, e già da martedì la squadra si sta preparando in palestra, agli ordini del nuovo allenatore Giovanni Caprara.

Intanto, dopo la tredicesima giornata di serie A1, le statistiche di squadra dicono che Il Bisonte Firenze è quinto per numero di ace (62), in una classifica guidata da Conegliano con 76, nono per numero di muri (118), in una classifica guidata da Scandicci con 141, e nettamente primo per numero di ricezioni perfette (541), con Busto Arsizio seconda con 460. A livello individuale Indre Sorokaite è la giocatrice più prolifica de Il Bisonte con 240 punti, seconda a pari merito con Katarina Barun-Susnjar in una classifica generale guidata da Isabelle Haak di Scandicci (290). La seconda realizzatrice fra le bisontine è Valentina Tirozzi, tredicesima con 178 punti, mentre la centrale più prolifica di Firenze è Hannah Tapp, trentaseiesima generale con 120 punti nonchè settima 'cannoniera' nel suo ruolo in una classifica guidata da Laura Heyrman di Modena con 146, seguita da Tori Dixon di Monza, seconda con 144, e da Adenizia Ferreira Da Silva di Scandicci, terza con 143. Adenizia Ferreira Da Silva di Scandicci è invece in testa alla classifica generale dei muri vincenti con 58, con Hannah Tapp che è nona con 29 e prima delle bisontine, mentre Isabelle Haak di Scandicci è prima nella speciale classifica degli ace con 23, con Indre Sorokaite terza con 20 e prima de Il Bisonte, e Beatrice Parrocchiale di Firenze è prima nella graduatoria delle ricezioni perfette con 207. A livello di coppie di centrali, quella de Il Bisonte (Tapp e Alberti) è al nono posto per punti realizzati (182), in una graduatoria guidata da quella di Pesaro (Aelbrecht-Olivotto) con 247, davanti a quella di Casalmaggiore (Stevanovic-Guiggi), seconda con 231, e a quella di Busto Arsizio (Stufi-Berti), terza con 226.