Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Martedì 19 Maggio 2015

Il reparto delle attaccanti de Il Bisonte si completa con una delle giovani più talentuose e più vincenti del panorama nazionale: a Firenze arriva la schiacciatrice classe 1995 Elena Perinelli, che nell’ultima stagione ha giocato in A1 con la Savino Del Bene Scandicci, e che attualmente è in ritiro con la nazionale maggiore azzurra insieme ad altre due bisontine, Raffaella Calloni e Beatrice Parrocchiale. Il ds Duccio Ripasarti è quindi riuscito ad ingaggiare un prospetto davvero interessante, che chiude in maniera perfetta il quintetto di martelli a disposizione di coach Francesca Vannini, aggiungendosi a Carmen Turlea, Tereza Vanzurova, Chiara Negrini e Giulia Pietrelli.

LA CARRIERA – Elena Perinelli nasce a Varese il 27 giugno 1995, e comincia a giocare a pallavolo ad Azzate, insieme al papà allenatore, per poi approdare intorno ai dodici anni nel florido settore giovanile dell’Orago, affiliato alla squadra di A1 di Villa Cortese, dove vince ben sette scudetti a livello giovanile (uno con l’Under 14, tre con l’Under 16 e tre con l’Under 18). E’ nel periodo dell’under 18 che entra anche a far parte della rosa di Villa Cortese, giocando inizialmente nella seconda squadra in B1 e poi debuttando anche in prima squadra, in A1, dove rimane fino al 2013: in quell’estate si trasferisce alla Liu-Jo Modena, per poi passare, nella stagione successiva, alla Savino Del Bene Scandicci. Ricco di successi anche il percorso con le nazionali giovanili: nel 2010 vince la medaglia d’oro all'European Youth Olympic Festival con la Prejuniores, con la quale poi negli Europei del 2011 conquista l'argento e il titolo di miglior schiacciatrice. Con la juniores invece vince il bronzo agli Europei 2012, dove viene eletta miglior ricevitrice, e nel 2013 partecipa ai mondiali, mentre proprio quest’estate ha ricevuto la prima convocazione con la nazionale maggiore da parte del ct Marco Bonitta.

LE PAROLE DEL DS RIPASARTI – “Elena è una giovane dalle grandi prospettive, una giocatrice completa che potrà anche affinare le sue qualità avendo accanto a sè una come Chiara Negrini, che fa della completezza tecnica la sua arma vincente. Siamo sicuri che avrà una crescita importante nella prossima stagione, e siamo contenti di averla portata a Firenze”.

LE PAROLE DI ELENA PERINELLI – “Sono contenta di essere arrivata a Il Bisonte, perché dopo un anno un po’ particolare per me penso di aver trovato una squadra in cui c’è un bel clima, come dicono tutti nell’ambiente, e in cui potrò lavorare tecnicamente e cercare più spazio in campo. Insomma, credo sia la soluzione migliore per me, spero di poter crescere e di dare il mio contributo a questa squadra, e poi sono contenta perché ritroverò tante compagne che già conosco e con cui ho giocato: da Bea Parrocchiale, che è come una sorella, a Raffa Calloni, Chiara Negrini e Tereza Vanzurova”.