Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 14 Febbraio 2015

Il Bisonte Firenze è arrivato a un crocevia importante della sua prima stagione in serie A1: domani alle 18, al Mandela Forum, arriva la Volley 2002 Forlì per il diciassettesimo turno della Master Group Sport Volley Cup di serie A1, ed è una partita il cui risultato condizionerà inevitabilmente le ultime cinque giornate di campionato di entrambe le formazioni. Il motivo è presto detto: al momento la squadra di Francesca Vannini è terzultima in classifica con 15 punti, mentre quella di Angelo Vercesi, subentrato a gennaio a Biagio Marone, è ultima insieme a Urbino a quota 4. Logico quindi che una vittoria da tre punti de Il Bisonte archivierebbe definitivamente il discorso salvezza, e potrebbe magari permettergli di provare a inseguire l’ottavo posto e di conseguenza i play off, mentre al contrario un successo pieno di Forlì terrebbe ancora aperta la possibilità del play out (che si disputerà fra terzultima e penultima solo se tra le due ci saranno quattro o meno punti di differenza), costringendo quindi le bisontine a un finale di stagione un po’ più sofferto. Mastrodicasa e compagne comunque arrivano all’appuntamento concentrate e serene, oltre che al completo: la sconfitta di Modena ha interrotto un trend positivo, ma non ha intaccato le motivazioni del gruppo, che fra l’altro ha anche voglia di fare un bel regalo al proprio patron Wanny Di Filippo, che oggi compie gli anni. Dall’altra parte c’è una Forlì che ha un po’ cambiato volto grazie al mercato, ma che comunque si regge su due punti fermi importanti, le due fuoriclasse Tay Aguero e Elena Koleva, fra l’altro grande ex della partita (insieme a Turlea e Petrucci) e ancora nei cuori dei tifosi de Il Bisonte, che la ricordano protagonista dell’ultima stagione, quella del doblete promozione-Coppa Italia di A2.

LE PAROLE DI FRANCESCA VANNINI – “E’ innegabile, per noi quella di domani sarà una partita importante, perché ci potrebbe permettere di archiviare il discorso salvezza e magari pensare ad altro, ma anche per capire di che pasta siamo fatti, e quindi in palio ci sono tre punti che vorremmo riuscire a portare a casa. E’ chiaro però che dovremo scendere in campo con la massima determinazione, perché anche dall’altra parte ci sarà una squadra che deve per forza vincere per sperare di agguantare i play out, tanto che mi aspetto una partita molto sentita e combattuta, difficile da affrontare sia sotto l’aspetto tecnico che mentale. Forlì è una squadra combattiva, che è migliorata col mercato: Aguero e Koleva sono due giocatrici che tutti conosciamo, poi hanno un buon libero e tante giovani, un mix che ne fanno una squadra rognosa e che ultimamente ha fatto soffrire tutti”.

LE AVVERSARIE – La Volley 2002 Forlì è molto cambiata rispetto all’andata, a partire dall’allenatore: dopo l’esonero di Biagio Marone, in panchina c’è il brasiliano Angelo Vercesi, nell’ultima stagione all’Azeryol Baku e reduce dal mondiale come ct della Croazia, ma anche vincitore di uno scudetto a Pesaro nel 2008. Per quanto riguarda la squadra, dovrebbe rimanere immutata la diagonale palleggiatrice-opposto, con l’olandese Femke Stoltenborg (1991) e la grande ex, la bulgara Elena Koleva (1977). Al centro giocheranno probabilmente Camilla Neriotti (1994) e Sara Ceron (1993), mentre in banda, accanto alla grande Taismary Aguero (1977), si contenderanno un posto Alessandra Ventura (1983), e il nuovo acquisto Monika Potokar (1987), slovena prelevata dal Branik. Nuovo sarà anche il libero, la bulgara Mariya Hristova Filipova (1982), proveniente dalla Lokomotiv Baku.

IN TV - La partita fra Il Bisonte Firenze e Volley 2002 Forlì sarà trasmessa in differita da Antenna 5, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 72 del Digitale Terrestre), lunedì alle 20, martedì alle 12 e mercoledì alle 7.30.