Il Bisonte Firenze-Savino del Bene Volley Scandicci 1-3 (17-25, 25-20, 17-25, 27-29)

Il Bisonte Firenze: Sylves 1, Cambi, Bonciani, Van Gestel 6, Panetoni (L1), Knollema n.e., Belien 15, Enweonwu 9, Graziani 11, Golfieri (L2), Nwakalor 28, Lapini, Diagne n.e.. All.: Bellano M. 

Savino Del Bene Scandicci: Angeloni 9, Alberti 10, Ana Beatriz, Malinov 3, Napodano (L2) n.e., Pietrini 15, Merlo, Lubian 12, Natalia, Lippmann 8, Bartolini, Antropova 18, Castillo (L1). All.: Barbolini M. 

Arbitri: Carcione – Zavater Durata: 1h 55' (23', 27', 21', 35') Attacco: 44% - 45%

Ricezione Pos. (Prf.): 62% - 62% (28% - 41%) Muri: 8-8; Ace: 1-8

MVP: Lubian

 

Dopo la pesante sconfitta della settimana scorsa con Monza la Savino del Bene Scandicci supera 3-1 un grande Bisonte, reduce dalla vittoria in rimonta di Casalmaggiore, davanti al bellissimo pubblico bianco-rosso del primo derby di Firenze a Palazzo Wanny.

Massimo Bellano parte con Cambi in regia, Nwakalor opposto, Van Gestel e Enweonwu in banda, Graziani e Beliën al centro e Panetoni libero; Barbolini risponde con Malinov in regia e Lippmann in diagonale, Alberti e Lubian al centro, Angeloni e Pietrini in banda e Castillo libero.

 

Avvio di primo set a braccetto fino al 7-7, poi bisontine fallose e murone di Lippmann (7-11) e Bellano ferma il gioco. Pronta risposta con Nwakalor, super spike di Piterini e primo tempo Lubian, ancora +4 Savino.

Lapini in campo al servizio al posto di Graziani, mani out di Angeloni e ancora troppi errori per le bisontine (10-16) e Bellano ricorre al secondo time out discrezionale. Sul +6 Firenze doppio cambio per Bellano che manda in campo Bonciani e Sylves per Nwakalor e Cambi. Monster block di Sylves su pipe di Pietrini, risponde Alberti con un bellissimo primo tempo (12-19).

Belien dal centro risponde Pietrini in grande spolvero in questo primo set, Graziani dal centro e Bellano chiude il doppio cambio. Barbolini sul 14-23 cambia diagonale, dentro Camera e Antropova, super spike di Nwakalor. Graziani annulla il primo set point Scandicci, Belien il secondo ma chiude con determinazione da zona due la neo entrata Antropova (17-25).   

 

Nello starting del secondo set Bellano inverte Van Gestel con Enweonwu, aprono le danze Nwakalor da una parte e Pietrini dall’altra. Monster block di Belien su Lubian che risponde prontamente (2-2). Bene Nwakalor da posto quattro (4-3). Massimo vantaggio Bisonte sul muro di Graziani (7-4), accorcia Pietrini poi super pipe di Enweonwu (8-6). Graziani a muro protegge il +3, mani out di Van Gestel su Lippmann (10-8), accorcia Scandicci su errore Firenze e conclusione di Lippmann. Mani out di Belien e super spike di Nwakalor e Barbolini mette Antropova su Lippmann (12-10). Murone di Enweonwu su Antropova, che risponde prontamente con un super spike (14-12). Accorcia Pietrini, rice-attacco di Enweonwu (15-13) che difende il vantaggio con la pipe che vale il 17-15. Break Bisonte con il Van Gestel show 19-16 e Barbolini ricorre al primo time out discrezionale. Difeso il +3 Firenze grazie alla super difesa di Lapini sulla bomba di Antropova che ha permesso a Van Gestel di sfondare le mani del muro (20-17). Bellano ricorre di nuovo al doppio cambio con Bonciani e Sylves su Nwakalor e Cambipoi chiuso due rotazioni dopo. Sull’errore di Pietrini (23-19) Barbolini richiama le sue. Set point firmato Nwakalor su ricezione perfetta di Panetoni, sigilla Graziani con il monster block su Lubian (25-20).

 

Barbolini schiera Antropova su Lippmann dal principio, sfida centrali Belien prima e Alberti (1-1). Laterali show con Nwakalor da una parte e Pietrini dall’altra (4-2). Nulla può Castillo sul super spike di Nwakalor, monster block a tre Firenze con Belien che ferma la pipe di Antropova e suona la carica (6-3).

Angeloni accorcia con il mani out (6-5), sale in cattedra Lubian con una veloce prima ed un ace dopo (6-6) e Bellano ferma subito le sue. Al rientro è ancora Savino moment con ace di Lubian e murone di Alberti (7-10). Enweonwu in parallela, poi due buone situazioni difensive consentono di contrattaccare con Nwakalor (11-11). Conclusione di Pietrini, due errori Firenze ed è ancora il Lubian show (13-16), Bellano ferma il gioco. Antropova da posto due (14-18), Malinov mantiene la fase break. Doppio cambio Firenze con Bonciani e Sylves dentro per Nwakalor e Cambi, ancora Antropova (15-21). Pietrini e Antropova, poi conclusione a tutto braccio per Graziani (17-23). Set point magia di Malinov per Lubian, chiude Antropova con un bell’ace.

 

Il quarto set inizia con le schiacciatrici Antropova, Enweonwu, e Pietrini protagoniste poi super spike di Graziani (4-4). Mani out Pietrini e monster block di Van Gestel su Lubian (6-5). +2 Firenze con Belien in grande spolvero (8-6). Accorcia Antropova, subito Van Gestel (9-7). Vola Antropova con la conclusione del -1 ma c’è la fast di Belien (10-8). Monster block di Antropova, due super spike di Nwakalor (12-9). Barbolini ferma il gioco chiamando il primo time out. Cambi sbaglia dai 9 metri, chiude Nwakalor uno scambio lunghissimo segnato da difese e contro difese che strappa gli applausi di tutto il Palazzo Wanny (13-10). 

Super spike Pietrini, mani out di Van Gestel ed è nuovamente tempo di grandi applausi con Barbolini che manda in campo Merlo per Pietrini (out per infortunio dal 10/4/21). Accorcia Savino e Bellano ferma la rimonta (16-15). Belien dal centro, Antropova e poi allungo Firenze con Nwakalor e Graziani (21-17).  

Ace di pietrini, poi errore (23-21). Lippmann prima e Angeloni poi con due ottime conclusioni in parallela (23-22). Set point firmato Nwakalor (24-23), scambio spettacolare lunghissimo (ottime difese di Lapini e Panetoni) chiude Lippman (24-24). Errore di Van Gestel set point Savino, Nwakalor annulla (25-25), Antropova trova il mani out del match point ma annulla Belien in fast. Antropova da posto due ed arriva la bomba di un nuovo match point Savino (26-27) annullato con il fallo di Malinov (27-27). Contrasto a favore di Pietrini, ace fortuito di Antropova (27-29).

 

LE PAROLE DI MASSIMO BELLANO- “Sia per noi come staff, che per le ragazze, è stato bello vivere un'emozione così grande. Aspettiamo di viverne una ancora più grande nella prossima partita con Wanny presente e magari con la possibilità di avere più pubblico al palazzo, con qualche restrizione in meno. Credo sia stata una gran bella festa e penso che l'abbiamo onorata con tutto quello che abbiamo da dare in questo momento, che forse non è tantissimo a livello di qualità. Abbiamo fatto qualche errore anche grossolano in alcuni momenti, però la squadra c'è sempre stata, dal primo all'ultimo minuto. Forse avremmo meritato anche di fare un punto stasera, comunque complimenti a loro e noi andiamo avanti, perchè abbiamo ancora tante cose belle da fare”

DANIELE FALLANI: LA VOCE DI PALAZZO WANNY
FARFALLE IN ARRIVO A PALAZZO WANNY