Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 15 Ottobre 2016

Il giorno del debutto è finalmente arrivato. Domani alle 17 Il Bisonte Firenze comincia il suo terzo campionato consecutivo di A1 con una trasferta da brividi: la prima giornata della Samsung Gear Volley Cup propone il match del PalaNorda di Bergamo contro la mitica Foppapedretti Bergamo, la squadra più vincente degli ultimi venti anni, che nel proprio palmares può vantare fra le altre cose otto scudetti e sette Champions League. Un inizio in salita quindi per le bisontine, che si presentano all’appuntamento con tante novità e qualche incognita: intanto per il tecnico Marco Bracci sarà la prima volta da primo allenatore di una squadra di serie A, e poi c’è curiosità anche per vedere all’opera i molti volti nuovi, compresa l’ultima arrivata Odina Bayramova, che ha cominciato solo giovedì ad allenarsi con le compagne. Peccato che il coach de Il Bisonte debba far fronte a diversi acciacchi: oltre all’indisponibile Rosso, nell’ultima settimana non si sono potute allenare neanche Calloni (che non sarà della partita), e Bechis (in forse), mentre saranno da valutare le condizioni della ex Melandri, uscita con un problema alla caviglia dall’allenamento congiunto con Modena. Dall’altra parte ci sarà una Foppapedretti molto ambiziosa, che non ha nascosto le proprie mire di altissima classifica dopo il trionfo in Coppa Italia dell’anno scorso: Lavarini ha a disposizione uno squadrone, con stelle del calibro di Lo Bianco, Guiggi, Sylla e Skowronska, e quindi ci vorrà la miglior Firenze per mettere in difficoltà Bergamo e provare a tornare a casa con qualcosa in mano. I precedenti al PalaNorda sono in perfetta parità, con una splendida vittoria de Il Bisonte per 3-1 nel 2014/15 e un ko per 3-0 nella scorsa stagione, e c’è da scommettere che l’atmosfera come al solito sarà spettacolare, sia per i lavori di miglioramento che hanno reso più confortevole il palazzetto sia per la storica amicizia fra la Nobiltà Rossoblù, il gruppo ultras bergamasco, e i Pellicani Feroci, i supporters di Firenze. Curiosità infine anche per il debutto nella A1 femminile del Video Check, che permetterà di verificare ed eventualmente cambiare le decisioni arbitrali più difficili con l’ausilio delle immagini, anche con un alto contenuto di suspence per il pubblico.

LE PAROLE DI MARCO BRACCI – “Fortunatamente di esordi ne ho già vissuti parecchi, sia da giocatore sia da allenatore, quindi non sono emozionato più di tanto ma sono concentrato su quello che dovremo fare. Direi che domani sarà una di quelle partite che piacciono molto a atleti e allenatori, perché giochiamo contro una squadra quotata con campionesse esperte come Lo Bianco, Skowronska e Guiggi: un giocatore vorrebbe che tutte le domeniche ci fossero gare così importanti, ma per noi di Firenze lo saranno davvero perchè non avremo mai la possibilità di staccare la spina. Sarà un match molto difficile, ma questo non ci deve assolutamente spaventare, anzi deve creare ancora più voglia e gusto di esserci”.

LE AVVERSARIE – La Foppapedretti Bergamo del confermato coach Stefano Lavarini, alla quinta stagione sulla panchina orobica, ha cambiato diverse pedine rispetto al sestetto titolare dell’anno scorso: in regia c’è ancora la primatista assoluta di presenze con la maglia della nazionale italiana Eleonora Lo Bianco (1979), reduce dalla sua quinta olimpiade a Rio, mentre nuovo è l’opposto polacco Katarzyna Skowronska (1983), proveniente dal Wroclaw ma vecchia conoscenza del nostro volley in virtù dei suoi anni a Vicenza, Novara e Pesaro. In banda ci sono le confermate Miriam Sylla (1995) e Alessia Gennari (1991), anch’esse entrambe in rosa nell’infelice spedizione olimpica dell’Italia, ma quest’ultima non è al 100% e potrebbe essere sostituita da Laura Partenio (1991), nell’ultima stagione protagonista a Vicenza. Nuove invece le due centrali, l’azzurra Martina Guiggi (1984), altra reduce di Rio proveniente da Novara, e la serba Mina Popovic (1994), che arriva da Vicenza e che con la sua nazionale ha vinto il bronzo agli ultimi europei, mentre il libero titolare sarebbe la confermata Paola Cardullo (1982), anche se il suo infortunio costringerà Lavarini a puntare sulla brasiliana Suelen Pinto (1987), prelevata dal Sesi San Paolo.

IN TV - La partita fra Foppapedretti Bergamo e Il Bisonte Firenze sarà trasmessa in diretta streaming da LVF TV (www.lvftv.com), la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile. La gara sarà poi trasmessa in differita da Tele Iride, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 96 del Digitale Terrestre), mercoledì pomeriggio intorno alle 16 e poi venerdì in prima serata alle 21.20.

OFFERTA LVFTV - Proprio in occasione del debutto ufficiale della Samsung Gear Volley Cup, una graditissima sorpresa per tutti i tifosi e gli appassionati della pallavolo rosa: fino al 26 ottobre, collegandosi su www.lvftv.com, chiunque potrà registrarsi e godere gratuitamente di 15 giorni di visione dei contenuti della web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile: la diretta di tutti i match del Campionato di A1, tranne quelli trasmessi su Rai Sport HD (che saranno disponibili on demand), gli highlights e ogni altro approfondimento. Provare non costa nulla!

@Photo LOLLINI