Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 9 Febbraio 2014

PUNTOTEL SALA CONSILINA 1

IL BISONTE SAN CASCIANO 3

 

PUNTOTEL SALA CONSILINA: Colarusso 13, Martinelli 7, Neriotti ne, Devetag 17, Brignole, Dall’Ara ne, Dekani 19, Salvi 9, Minervini (L), Di Iulio 2. All. Guadalupi.

IL BISONTE SAN CASCIANO: Mastrodicasa 13, Focosi ne, Lotti 13, Giovannelli 10, Villani 1, Parrocchiale (L), Savelli ne, Pietrelli 13, Koleva 17, Vingaretti 1. All. Vannini.

Arbitri: De Sensi – Palumbo.

Parziali: 21-25, 22-25, 25-21, 23-25.

Note – durata set: 26’, 28’, 28’, 30’; muri punto: Puntotel 9, Il Bisonte 6; ace: Puntotel 2, Il Bisonte 4.

Il tour de force de Il Bisonte San Casciano si conclude come era cominciato, e anche come si era sviluppato, ovvero con una vittoria: le azzurrine hanno espugnato anche il PalaPozzillo, riuscendo ad avere la meglio sulla Puntotel Sala Consilina al termine di una partita molto difficile e collezionando dunque la settima vittoria su sette negli ultimi ventidue giorni fra campionato e Coppa Italia. E se si aggiunge anche il successo precedente con Montichiari, le gioie consecutive diventano otto, a dimostrazione di una squadra che ha saputo superare con la forza e l’unità del gruppo un periodo complicatissimo fra acciacchi, assenze e fatiche infinite. Un periodo che però ha portato alla conquista della finale della Coppa Italia, e anche al mantenimento del primato nella classifica di A2, ancora condiviso con Montichiari con 32 punti e con un bilancio di undici vittorie e solo tre sconfitte.

Francesca Vannini deve fare a meno di Bertone, e come al solito schiera al suo posto al centro Giovannelli insieme a Mastrodicasa, con Vingaretti in palleggio, Koleva opposto, Pietrelli e Lotti bande e Parrocchiale libero. Dall’altra parte Guadalupi parte con Di Iulio in palleggio, Colarusso opposto, Martinelli e Salvi centrali, Dekani e Devetag bande e Minervini libero.

Il primo set è costantemente in bilico con le due suqadre che combattono palla su palla (8-7). La Puntotel poi riesce a portarsi avanti (16-14), ma qui Il Bisonte pigia sull’acceleratore (19-21), fino ad allungare e chiudere 21-25.

Nel secondo Sala Consilina si ripresenta in campo decisa a riportare la situazione in parità, e ne guadagna lo spettacolo. Ancora una volta regna un grande equilibrio, ma nel finale esce ancora il valore delle azzurrine che chiudono 22-25.

Nel terzo Il Bisonte accusa la veemenza della Puntotel, che non molla e allunga subito (15-10). Mastrodicasa e compagne però non ci stanno, e recuperano fino al 21-19, quando le padrone di casa piazzano il break decisivo (25-21).

La partita potrebbe complicarsi, e in effetti Sala Consilina, trascinata dal pubblico del PalaPozzillo, si mantiene in partita (16-15). La gara è un susseguirsi di emozioni (18-18), San Casciano compie il sorpasso (19-21), e in un finale ricco di adrenalina riesce a chiudere 23-25 portando a casa il match.

Bene come al solito le centrali, con una Mastrodicasa da 13 punti col 46% e 2 muri e una Giovannelli da 10 punti col 54% e 3 muri, ma da rimarcare anche la regia ispirata di Vingaretti e l’efficacia delle attaccanti, con Koleva top scorer con 17 punti e 2 ace e Lotti e Pietrelli entrambe da 13 punti, senza dimenticare l’ingresso positivo di Villani nel terzo set e la solita prestazione difensiva della Parrocchiale.