Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venerdì 2 Gennaio 2015

Il campionato di serie A1 femminile non si ferma mai: l’inizio del 2015 coincide anche con l’inizio del girone di ritorno, con Il Bisonte Firenze che aprirà domani sera la prima giornata con il quarto anticipo al sabato stagionale. La particolarità è che nei precedenti tre, tutti giocati in trasferta, le bisontine sono sempre tornate a casa con dei punti in saccoccia (uno a Novara, tre a Forlì e tre a Piacenza), ma domani sera alle 20.30, al PalaVerde di Treviso (indisponibile domenica, questo il motivo dell’anticipo), non sarà semplice proseguire la tradizione: l’Imoco Conegliano è la quarta forza del campionato, ma soprattutto è in crescita continua, e lo dimostrano le quattro vittorie ottenute nelle ultime cinque partite. Il palcoscenico però, oltre a essere uno dei più affascinanti della serie A1, evoca anche ricordi dolcissimi a tutti i tifosi dell’Azzurra: nessuno a San Casciano e Firenze potrà mai dimenticare la data del 23 febbraio scorso, quando a sorpresa Il Bisonte andò a vincere il primo trofeo della sua storia, la Coppa Italia di Serie A2, battendo al tie break Montichiari proprio al PalaVerde, gremito per l’occasione da quasi trecento Pellicani Feroci giunti dalla Toscana. Domani ovviamente sarà tutto diverso, perché Conegliano è una squadra forte, con due campionesse del mondo (Adams e Glass), il muro più impenetrabile della serie A1 (120 block vincenti) e la vice bomber del campionato (Ozsoy), ma Firenze come al solito proverà a giocare il ruolo del guastafeste, forte di un girone d’andata in cui si è dimostrato squadra capace di dare il meglio di sé soprattutto in trasferta, e in particolar modo contro le big. All’andata Mastrodicasa e compagne seppero mettere in netta difficoltà l’Imoco al Mandela Forum, giocando alla pari per quattro set e cedendo 3-1 solo per qualche ingenuità nei palloni decisivi: domani alla squadra di Francesca Vannini, che si presenterà al completo, servirà lo stesso atteggiamento, conscia che la salvezza non passa certo da Treviso, ma che il giocare senza particolari pressioni potrebbe regalare ancora una volta morale e sorprese sempre gradite.

LE PAROLE DI FRANCESCA VANNINI – “Ripartiamo nel girone di ritorno contro un'altra squadra forte: ho visto le ultime partite di Conegliano, e devo dire che sono in crescita e stanno giocando molto bene. Noi dovremo stare tranquille, cercando di giocare come spesso ci è capitato con le grandi, ovvero diminuendo il più possibile il nostro tasso negativo, cioè non facendo errori. Con le squadre di alta classifica spesso abbiamo offerto prestazioni abbastanza buone, ora speriamo che l’anno nuovo ci porti a giocare bene più partite possibili: forse nel girone d’andata avremmo potuto fare qualche punto in più, ma comunque al momento abbiamo un po’ di vantaggio sulla zona retrocessione, anche se il nostro obiettivo non cambia”.

LE AVVERSARIE - L’Imoco Conegliano di coach Nicola Negro ha cinque sesti del sestetto molto ben definiti: la diagonale palleggiatrice-opposto sarà formata dall’americana Alisha Glass (1988) e dalla bulgara Emiliya Nikolova (1991), con al centro Jenny Barazza (1981) e l’altra americana Rachel Adams (1990). In banda ci sarà sicuramente la turca Neriman Ozsoy (1988), mentre l’altro posto se lo giocano il capitano Valentina Fiorin (1984) e Cristina Barcellini (1986), con quest’ultima che è partita dall’inizio nell’ultima partita e sembra favorita. Il libero infine sarà Monica De Gennaro (1987).

IN TV - La partita fra Imoco Conegliano e Il Bisonte Firenze sarà trasmessa in differita da Antenna 5, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 72 del Digitale Terrestre), lunedì alle 20, martedì alle 12 e mercoledì alle 7.30.