Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 20 Ottobre 2018

@photo Roberto Muliere - RmSport

IL BISONTE FIRENZE 1

SAVINO DEL BENE SCANDICCI 2

 

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 12, Alberti 4, Lippmann 16, Bonciani 2, Degradi 9, Venturi (L), Daalderop ne, Candi 1, Popović 1. All. Caprara.

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Mastrodicasa 4, Qershia ne, Bisconti (L2), Hood 5, Mitchem 9, Merlo (L1), Papa 2, Haak 16, Mazzaro 3, Zago 2, Caracuta 1, Vasileva 2. All. Parisi.

Parziali: 22-25, 17-25, 26-24.

Nella prima semifinale del 2° Torneo Savallese Trasporti, Il Bisonte Firenze cede nel derby con la Savino Del Bene Scandicci per 1-2, vincendo il terzo set comunque obbligatorio dopo aver perso i primi due. Nel match giocato al PalaGeorge di Montichiari, Giovanni Caprara ha potuto schierare per la prima volta Louisa Lippmann e Mina Popović: la tedesca, reduce da un grande mondiale e partita titolare, ha fatto subito vedere le sue qualità, anche se ovviamente manca ancora l’amalgama con il resto della squadra, con cui ha cominciato a lavorare solo da ieri; la serba invece sta recuperando la miglior condizione e si è fatta vedere nel corso dei tre set per qualche cambio in prima linea. Domani alle 16 Il Bisonte giocherà la finale per il terzo posto contro la perdente della semifinale di stasera fra Brescia e Chieri.

Coach Caprara (privo ancora di Parrocchiale, Dijkema e Santana) schiera inizialmente Bonciani in palleggio, Lippmann opposto, Alberti e Candi al centro, Degradi e Sorokaite in posto quattro e Venturi libero, mentre Parisi (senza Malinov, Bosetti, Adenizia e Stevanović) risponde con Caracuta in regia, Haak opposto, Papa e Mitchem schiacciatrici laterali, Mastrodicasa e Mazzaro al centro e Merlo libero.

Nel primo set Il Bisonte parte bene e Lippmann mette subito a terra un punto (alla fine saranno 16), poi la Savino reagisce e vola sul 7-11 con Haak: Firenze torna sul 18-19, sul 21-22 debutta Popović per alzare il muro ma qualche piccolo errore regala il 22-25 a Scandicci. Ad inizio secondo set si infortuna Merlo, che viene sostituita da Bisconti, ma la squadra di Parisi sale in cattedra (7-13), mettendo in difficoltà la ricezione delle bisontine, e alla fine chiude set e partita 17-25. Come da regolamento si gioca comunque il terzo set, con Parisi che inserisce Hood, Vasileva e Zago per Papa, Mitchem e Haak: il parziale è il più divertente, si gioca punto a punto e nel finale Popović trova il modo anche di mettere a terra il suo primo punto con la maglia de Il Bisonte, fino al 26-24 che permette alla squadra di Caprara di alleggerire il passivo.