Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Giovedì 12 Giugno 2014

Carmen Turlea, Raffaella Calloni, Alessandra Petrucci, Chiara Negrini e Giulia Pascucci. Sono queste le cinque nuove giocatrici de Il Bisonte San Casciano presentate oggi a Villa Il Poggiale. Cinque atlete di grandissimo livello, con una lunga esperienza in serie A1, che fanno sognare i tifosi, e che accrescono notevolmente il tasso tecnico della squadra di Francesca Vannini. Adesso, considerando anche le sei conferme e il primo arrivo Liliom, la rosa per la prossima A1 è al completo, e comprende due palleggiatrici, tre centrali, quattro bande, un opposto e due liberi.

CARMEN TURLEA – Opposto, nata il 18 novembre 1975 a Cisnadie, la quasi trentanovenne romena gioca ininterrottamente in A1 dalla stagione 1997/98, se si eccettua un passaggio in A2 a Sassuolo, e nell'ultima annata, fino a gennaio, ha giocato a Forlì. In carriera ha vinto, fra le altre cose, due scudetti, una Coppa Italia e una Cev Cup, e per due volte è stata la miglior realizzatrice della serie A1. Nel 2004/05, fra l'altro, ha giocato con coach Francesca Vannini a Jesi. “E questo è stato uno dei motivi principali per cui ho scelto San Casciano, oltre al fatto che conoscevo la società come seria e vincente. Quest’anno spero di fare bene, di divertirmi e di vincere”.

RAFFAELLA CALLONI – Centrale, nata il 4 maggio 1983 a Busto Arsizio, è in A1 dal 2005/06, e nel 2011/12 ha fatto anche un'esperienza all'estero, in Azerbaigian. Proviene dalla Imoco Conegliano, di cui era il capitano, e in carriera ha vinto, fra le altre cose, una Coppa Italia e una Challenge Cup, oltre ad aver vestito la maglia azzurra e ad aver vinto il titolo di miglior muro nel 2012/13. “Il Bisonte è una società seria, con un progetto serio, e siccome mi piace sposare i progetti, ho pensato che questa fosse l’opportunità più adatta a me”.

ALESSANDRA PETRUCCI – Palleggiatrice, nata l'11 febbraio 1983 a Viareggio, dal 2005/06 calca i campi dell'A1 e dell'A2, e nelle ultime due stagioni ha giocato nella massima serie, prima con Forlì e poi con Busto Arsizio. “Sicuramente era il mio sogno tornare a giocare in Toscana, e appena mi è stato proposto ho detto subito di sì, per un po’ di campanilismo e perchè so che la società ha un progetto, in più sono vicina a casa quindi va bene così”.

CHIARA NEGRINI – Schiacciatrice, nata il 27 aprile 1979 a Chiaravalle, gioca in A1 dal 2007/08, se si eccettua un anno in cui è stata ferma per gravidanza, e proviene dalla Robur Tiboni Urbino, di cui era il capitano. In carriera ha vinto una Coppa Italia e una Challenge Cup, e ha vestito anche la maglia della nazionale. “Ho lasciato un ambiente che mi ha dato tanto, ma vengo in una realtà simile e quindi sono molto contenta: secondo me potremo dire la nostra in parecchie situazioni”.

GIULIA PASCUCCI – Schiacciatrice, nata il 29 settembre 1993 a Gualdo Tadino, proviene da Gricignano (A2) e l’anno scorso è stata avversaria de Il Bisonte, chiudendo fra l’altro l’anno al sesto posto nella classifica delle migliori realizzatrici. Ha già giocato in A1 nel 2010/11, a Pesaro, dove ha vinto una Supercoppa Italiana. “Il fatto che l’allenatrice sia una donna mi ha incuriosito molto, e poi la società è molto seria e non ci sono tantissime pressioni, quindi ho fatto due più due e ho scelto”.