Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Giovedì 7 Dicembre 2017

Il 3-1 rifilato alla Liu Jo Nordmeccanica Modena non solo ha sfatato il tabù modenese (fino a domenica nessun set vinto al PalaPanini e sei sconfitte su sei contro squadre modenesi), ma ha anche permesso a Il Bisonte Firenze di andare a punti per la quarta partita di fila (con sette punti conquistati). Adesso la squadra di Bracci vuole provare ad allungare questa striscia: gli allenamenti in palestra proseguono, in vista della trasferta di domenica al PalaCampanara di Pesaro contro la myCicero.

Intanto, dopo la nona giornata di serie A1, le statistiche di squadra dicono che Il Bisonte Firenze è quarto per numero di ace (42), in una classifica guidata da Casalmaggiore con 49, quarto per numero di muri (89), in una classifica guidata da Scandicci con 96, e nettamente primo per numero di ricezioni perfette (426), con Bergamo seconda con 348. A livello individuale Indre Sorokaite è la giocatrice più prolifica de Il Bisonte con 179 punti, terza in una classifica generale guidata da Isabelle Haak di Scandicci (207), seguita da Paola Egonu di Novara, seconda con 182. La seconda realizzatrice fra le bisontine è Valentina Tirozzi, undicesima con 132 punti, mentre la centrale più prolifica di Firenze è Hannah Tapp, venticinquesima generale con 97 punti nonchè seconda 'cannoniera' nel suo ruolo in una classifica guidata da Laura Heyrman di Modena con 100, con Robin De Kruijf di Conegliano e Tori Dixon di Monza terze a pari merito con 96. Adenizia Ferreira Da Silva di Scandicci è invece in testa alla classifica generale dei muri vincenti con 36, con Hannah Tapp che è sesta con 22 e prima delle bisontine, mentre Micha Danielle Hancock di Monza è prima nella speciale classifica degli ace con 15, con Valentina Tirozzi terza con 13 e prima de Il Bisonte, e Beatrice Parrocchiale di Firenze è prima nella graduatoria delle ricezioni perfette con 159. A livello di coppie di centrali, quella de Il Bisonte (Tapp e Alberti) è all’ottavo posto per punti realizzati (138), in una graduatoria guidata da quella di Pesaro (Aelbrecht-Olivotto) con 157, davanti a quella di Modena (Heyrman-Calloni) e a quella di Casalmaggiore (Stevanovic-Guiggi), seconde a pari merito con 154.