Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venerdì 5 Giugno 2015

Grande ritorno in casa Il Bisonte Firenze. Dopo due anni, rientra alla corte di Francesca Vannini la palleggiatrice classe 1989 Fiamma Mazzini, che già aveva giocato con questa maglia nella stagione 2012/13, la prima in A2 sia per il club che per la giocatrice. Proprio in quell’annata l’allora ventitreenne regista senese si vide lanciata all’improvviso nel mondo del grande volley: reduce da un doppio salto di categoria, si trovò a giocare subito molte partite da titolare, prima per l’infortunio di Sara De Lellis e poi per l’alternanza con il rinforzo di gennaio Francesca Giogoli, ripagando comunque la fiducia della società e dell’allenatrice e mostrando grande personalità e freddezza. I due anni di Scandicci e Orvieto ne hanno ulteriormente migliorato le qualità tecniche e fisiche, e adesso torna a Il Bisonte per affiancare nel ruolo di regista la belga Ilka Van De Vyver, e per giocarsi le proprie chance nella sua prima stagione in A1.

LA CARRIERA – Fiamma Mazzini nasce a Siena il 9 novembre 1989, e cresce nel settore giovanile del Cus Siena, con il quale calca i campi della serie C, della B2 e della B1 prima di approdare, nel 2011, al Montelupo, in B2. E’ durante questa annata che viene notata dai dirigenti de Il Bisonte, che nel 2012 la portano a San Casciano per la loro prima stagione in A2: Fiamma debutta così in un campionato nazionale, e l’anno successivo rimane in A2 ma spostandosi di qualche chilometro, alla Savino Del Bene Scandicci. Nel 2014 invece sceglie di scendere di categoria trasferendosi nell’ambiziosa Zambelli Orvieto, dove vince la Coppa Italia di B1, prima di accettare il ritorno a Il Bisonte, stavolta in A1.

LE PAROLE DEL DS RIPASARTI – “Quello della Mazzini è un graditissimo ritorno a giudicare dall'entusiasmo che il suo nome ha creato nell'entourage, e fra l’altro se non sbaglio è uno dei primi rientri alla base nella storia dell'Azzurra. Sono sicuro che Fiamma saprà dare il suo importante contributo grazie alle esperienze maturate in queste due ultime stagioni, forte anche di una grande voglia di dimostrare il suo attaccamento ai nostri colori”.

LE PAROLE DI FIAMMA MAZZINI – “Sono contentissima di questo ritorno, anche perché rientro in un ambiente che conosco, formato da persone serie che ti fanno sentire in una grande famiglia. Ho già parlato con Francesca Vannini e con la team manager Silvia Giovannelli, che due anni fa era mia compagna di squadra, e sarà bello ritrovare loro e anche Giulia Pietrelli: rispetto al 2012/13 sono cresciuta sia come persona che a livello di esperienza, anche perchè quando arrivai la prima volta venivo dalla B2 ed era un mondo completamente diverso. Ora invece sono pronta a tutto, e il fatto di poter fare un’esperienza importante e diversa in A1 è ciò che mi dà più stimoli: non ho mai giocato in questa categoria, che è l’apice del nostro mondo, ed era quello che volevo fortemente, tanto che non vedo l’ora di conoscere giocatrici più forti e di allenarmi insieme a loro”.