Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Martedì 13 Maggio 2014

Il giorno dei giorni è arrivato. Dopo la partita di domani sera non ci saranno più vie d'uscita, né prove d'appello. Una squadra verrà promossa in serie A1, l'altra invece rimarrà in A2. Sono le regole dello sport. Quando si gioca una serie al meglio delle tre partite, chi ne porta a casa due vince, e se dopo le prime due permane la parità, si va alla bella. Crudele, ma anche emozionante, perchè in una partita ci si gioca una stagione, e forse è giusto così, visto che nei play off Il Bisonte San Casciano e Saugella Team Monza si sono praticamente equivalse in tutto. Vittoria brianzola al tie break in gara uno a Santa Croce, vittoria chiantigiana a Monza in gara due, sempre al tie break e con il carico di due A1-point annullati dalle azzurrine. Fattore campo sempre ribaltato quindi, e allora forse non conterà neanche il vantaggio che Il Bisonte si è guadagnato in regular season arrivando secondo, ovvero quello di poter giocare in casa l'eventuale bella di tutte le serie play off. Domani alle 20.30 quindi l'appuntamento è al PalaParenti di Santa Croce, e se è vero che Monza ci ha già vinto, è anche vero che l'atmosfera stavolta si preannuncia bollente: la richiesta di biglietti è incessante, anche da Monza arriverà un bel gruppo di tifosi, ma l'impressione è che domani i Pellicani Feroci potrebbero trovarsi a condurre il tifo di un impianto quasi pieno. Ed è anche la speranza per quello che è un vero e proprio evento per il volley fiorentino e toscano, lontano dalla serie A1 dalla stagione 2002/03, quando la Romanelli Firenze si ritirò a campionato in corso. Inutile tornare sui temi della partita: nelle prime due gare di questa finale play off le due squadre hanno dimostrato di poter giocare un grande volley e di affrontarsi nel più assoluto equilibrio. Forse entrambe meriterebbero la promozione, ma solo una la otterrà, e la speranza ovviamente è che possa essere Il Bisonte San Casciano, a coronamento di una stagione davvero trionfale.

LE PAROLE DI FRANCESCA VANNINI - “Domani si riparte alla pari, al di là di chi pensa che abbiamo un vantaggio perchè giochiamo in casa o perchè veniamo da una vittoria in rimonta: siamo due squadre che hanno dimostrato di avere personalità, e questo ci deve far pensare che domani si ripartirà dallo zero a zero. Sarà una partita difficile sotto i punti di vista, sia per la posta in palio che per la stanchezza dopo una stagione logorante, ma le energie le ritrovano tutti in queste gare, così come le motivazioni. Questa è una grande occasione per il movimento della nostra regione, e mi auguro che ci sia tanta gente e che ne venga fuori un bello spettacolo, come quello che le due squadre hanno offerto fino a ora: abbiamo onorato il nostro sport, e adesso vinca il migliore”.

LE AVVERSARIE – Per la decisiva gara tre che vale la promozione il coach della Saugella Team Monza, Enrico Mazzola, dovrà fare a meno di Laura Garavaglia, infortunatasi domenica in gara due, e la sostituirà molto probabilmente con Ramona Aricò. Per il resto verranno riproposte Martina Balboni in palleggio, Benedetta Bruno e Fabiola Facchinetti centrali, Natalia Viganò e Marika Bonetti in banda e Veronica Bisconti libero.