Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 7 Ottobre 2018

IL BISONTE FIRENZE 2

BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA 3

 

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 22, Alberti 14, Lari, Bonciani, Venturi (L1), Degradi 17, Lepri (L2), Candi 12, Vannini 1, Lapini 4, Popović ne, Ceccatelli ne. All. Caprara.

BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Biava 3, Rivero 20, Norgini, Manig, Di Iulio 2, Pietersen ne, Villani 11, Parlangeli (L), Washington 13, Bartesaghi 8, Nicoletti 7, Veglia 1, Miniuk 6. All. Mazzola.

Parziali: 14-25, 25-13, 18-25, 26-24, 11-15.

Il Bisonte Firenze conclude al quarto posto il Memorial "Brambilla - Verga", importante torneo di preparazione alla prossima serie A1 giocato fra ieri e oggi al PalaVacchelli di Ostiano. Dopo il ko di ieri sera in semifinale contro la Pomì Casalmaggiore (1-3), la squadra di coach Caprara ha affrontato oggi nella finale per il terzo posto un’altra delle prossime rivali in campionato, la Banca Valsabbina Millenium Brescia: la partita è stata tiratissima, e alle fine sono state le bresciane a imporsi al tie break nonostante il tentativo di rimonta delle bisontine. Il Bisonte può comunque tornare a Firenze con indicazioni positive, considerando anche le numerose assenze: senza Parrocchiale, Lippmann, Dijkema, Santana, Popović e Daalderop, la squadra se l’è comunque giocata praticamente alla pari sia con la Pomì che con Brescia (entrambe quasi al completo), anche grazie al contributo delle ragazze della B2 della Rinascita Il Bisonte (Vannini, Lapini, Lari, Lepri e Ceccatelli).

Coach Caprara schiera inizialmente Bonciani in palleggio, Vannini opposto, Alberti e Candi al centro, Degradi e Sorokaite in posto quattro e Venturi libero, mentre Mazzola risponde con Di Iulio in regia, Nicoletti opposto, Rivero e la ex Villani schiacciatrici laterali, Washington e Miniuk al centro e Parlangeli libero.

La Banca Valsabbina approccia bene il match e marcia spedita sino al 14-25 nel primo parziale sulle ali degli attacchi di Rivero e Nicoletti. Firenze risponde a tono giocando un secondo set ai limiti della perfezione senza lasciare alle avversarie diritto di replica (25-13) con sugli scudi le centrali (Candi 6 punti e Alberti 5). La Millenium riprende il filo del discorso nel terzo set in un botta e risposta entusiasmante che la riporta avanti in un parziale pressoché a senso unico (18-25), nonostante gli 8 punti di Degradi. Nel quarto Caprara inserisce Lapini (2002) per Vannini (2001), spostando Sorokaite come opposto, mentre Mazzola schiera Bartesaghi per Nicoletti: Il Bisonte mette subito in chiaro di puntare il tie break portandosi sul 16-9, Brescia compie una rimonta straordinaria impattando sul 17-17, ma le bisontine si impongono sul filo di lana (26-24). Nel tie break (con Veglia per Miniuk nella Millenium) l'equilibrio regna sovrano fino all'11-11 (con Sorokaite sugli scudi), ma qui va in battuta Rivero che con tre ace regala il match a Brescia (11-15).

LE PAROLE DI GIOVANNI CAPRARA – “Questo torneo ci ha sicuramente insegnato parecchie cose. Già nella prima partita si è alzato il livello di fisicità degli avversari, e ci abbiamo messo troppo ad adattarci e a prendere le contromisure, soprattutto nel terzo set. Purtroppo oggi abbiamo iniziato su quella falsariga: già dal primo set la partita si è messa in salita, poi nel quarto e nel quinto ho cambiato formazione rimettendo Sorokaite in posto 2 e girando le centrali, e da lì abbiamo giocato punto a punto fino a quando sul’11-11 al tie break è andata in battuta Rivero che ha messo tre ace su quattro senza responsabilità delle nostre giocatrici. È un week end che ci dice che quando andiamo in difficoltà ci mettiamo troppo tempo a trovare le soluzioni giuste, ma è comunque un passo importante nella crescita delle ragazze che ho a disposizione”.