Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Mercoledì 30 Marzo 2016

Sabato si gioca l’ultima giornata della regular season, tutta in contemporanea alle 20.30, e per Il Bisonte Firenze si tratterà quindi del commiato, auspicabilmente solo temporaneo, dalla serie A1: la squadra è tornata in palestra già da lunedì dopo il ko casalingo contro la Pomì Casalmaggiore, e sta cercando di preparare al meglio l’incontro del Mandela Forum con la capolista Imoco Conegliano, che sarà anche l’occasione per salutare i propri tifosi.

Intanto, dopo la venticinquesima giornata di serie A1, le statistiche di squadra dicono che Il Bisonte Firenze è tredicesimo e ultimo per numero di ace (69), in una classifica guidata da Casalmaggiore con 122, e dodicesimo per numero di muri vincenti (153), in una classifica guidata da Casalmaggiore con 275. A livello individuale Carmen Turlea rimane la giocatrice più prolifica de Il Bisonte con 352 punti, nona in una classifica generale guidata da Berenika Tomsia di Montichiari (472), seguita da Karsta Lowe di Busto Arsizio, seconda con 445, e da Samanta Fabris di Novara, terza con 423. La seconda realizzatrice fra le bisontine è Tereza Vanzurova, trentottesima con 201 punti, mentre la centrale più prolifica di Firenze è Raffaella Calloni, quarantesima generale con 196 punti nonchè undicesima 'cannoniera' nel suo ruolo in una classifica guidata da Rachael Alexis Adams di Conegliano con 291, seguita da Jovana Stevanovic di Casalmaggiore, seconda con 290, e da Laura Heyrman di Modena, terza con 269. La Stevanovic è invece in testa alla classifica generale dei muri vincenti con 103, con Raffaella Calloni che è quattordicesima con 48 e prima delle bisontine. Katarina Barun-Susnjar è invece prima nella speciale classifica degli ace con 34, con Tereza Vanzurova trentatreesima con 14 e prima di Firenze. A livello di coppie di centrali, quella de Il Bisonte (Calloni e Krsmanovic) è al tredicesimo e ultimo posto per punti realizzati (302), in una graduatoria guidata da quella di Casalmaggiore (Stevanovic-Gibbemeyer) con 512, davanti a quella di Modena (Heyrman-Folie), seconda con 510, e a quella di Piacenza (Belien-Bauer), terza con 463.