Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Mercoledì 12 Ottobre 2016

L’ultimo test prima dell’inizio del campionato lancia segnali incoraggianti per Il Bisonte Firenze. Pur con una rosa ridotta all’osso per qualche defezione, la squadra di Marco Bracci se l’è giocata alla pari contro una big della nostra serie A1 come la Liu Jo Nordmeccanica Modena nell’allenamento congiunto giocato al PalaPanini di Modena, chiudendo con una onorevole sconfitta per 2-1 (25-22, 23-25, 25-20). Le bisontine hanno mostrato notevoli progressi sia in difesa che in attacco, lottando con grande grinta e venendo fuori bene anche dagli scambi lunghi. Il primo e il terzo set si sono giocati con punteggio canonico, ma con due punti assegnati ad ogni rotazione: il primo normalmente a seguire della battuta, il secondo partendo da una difesa o da una free ball a seconda se chi batteva aveva fatto punto o meno. Il secondo set invece si è giocato con modalità partita.

LA PARTITA - Bracci deve fare a meno delle indisponibili Rosso, Calloni e Bechis, e parte con Bonciani in palleggio, Sorokaite opposto, Enright e Pietrelli schiacciatrici, Melandri e Repice centrali e Parrocchiale libero. Micelli invece è ancora privo di Ferretti e schiera Petrucci in regia, Brakocevic opposto, Ozsoy e Marcon bande, Belien e Heyrman al centro e Leonardi libero. Nel primo set Modena prova subito a scappare, poi Il Bisonte recupera con la potenza di Sorokaite ed Enright ma la Liu Jo chiude 25-22. Nel secondo c’è una positivissima Brussa al posto di Pietrelli, e l’inizio delle bisontine è ottimo: la Nordmeccanica reagisce e impatta, Norgini entra in seconda linea al posto della stessa Brussa e alla fine chiude Enright 25-23. Nel terzo Micelli inserisce Garzaro, Bosetti e Bianchini per Heyrman, Ozsoy e Marcon, poi fa debuttare anche l’ultima arrivata Kreklow, mentre ne Il Bisonte rientra Pietrelli a metà set per Sorokaite: il match rimane tutto sommato equilibrato poi nel finale Modena accelera fino al 25-20 finale.

IL TABELLINO - LIU JO NORDMECCANICA MODENA: Brakocevic 12, Belien 11, Valeriano, Heyrman 4, Leonardi (L), Marcon 4, Bosetti 3, Petrucci 1, Ozsoy 5, Bianchini 5, Garzaro 3, Kreklow. All. Micelli.

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 11, Brussa 7, Norgini, Enright 12, Bonciani, Melandri 5, Parrocchiale (L), Repice 6, Pietrelli 2. All. Bracci.

LE PAROLE DI MARCO BRACCI – “Mi è piaciuto come la squadra ha interpretato l’impegno nonostante le difficoltà: abbiamo lottato alla pari contro una squadra che ha molte giocatrici importanti, e dobbiamo continuare a giocare sempre col coltello fra i denti. Questo è l’atteggiamento da tenere: mi sono piaciute anche coloro che di solito giocano meno, perché si sono messe in campo con grande disponibilità, e a me piace vedere questo atteggiamento nelle giocatrici. Ora ci aspetta il campionato: da domenica sarà battaglia, andremo a Bergamo a giocare contro una squadra molto quotata, e lì vedremo veramente a che punto siamo”.